Notizie Pallam. UISP Arcobaleno Anno 2017/2018

SORTEGGIO PLAY-OUT

Alperia Merano, Cassano Magnago e Carburex Gaeta sono le tre formazioni promosse nella Serie A1 Maschile a girone unico del prossimo anno, all’esito del 3° turno dei Play-Out concluso coi match di ritorno disputati ieri. Nel sabato che porta la serie di finale a gara-3 del prossimo sabato, sono le compagini altoatesina, lombarda e laziale a fare festa: ci saranno anche loro tra le 14 compagini al via il 1 settembre nella nuova Serie A1.

Decisivi, almeno in due casi su tre, i 60’ di ieri. C’è chi una mano sul pass della promozione ce l’aveva già messo ed era il Merano. I Diavoli Neri partivano dal +10 dell’andata contro l’Oriago-Padova, battuto anche a domicilio, in trasferta, con un 23-21 che basta per far esplodere la festa della squadra di Jurgen Prantner.

Come i meranesi, arriva dal Girone A anche il Cassano Magnago, che ai Play-Out supera l’esame Cologne nel derby lombardo. Sfida combattuta, quella in casa dei franciacortini, che la squadra di Davide Kolec vince 21-18, difendendo il +1 del primo atto e confermandosi così tra le grandi della Pallamano italiana.

Un posto, questo, ottenuto con merito anche dal Carburex Gaeta, arrivato dalla Poule Play-Out e capace, al 3° turno, di eliminare i cugini del Fondi, reduci invece dalla Poule Promozione. Un pareggio ieri sera (19-19), dopo il 30-26 dell’andata, significa gioia per i ragazzi di Salvatore Onelli.

I risultati:

Oriago-Padova - Alperia Merano 21-23 (p.t. 11-11)

Fondi - Carburex Gaeta 19-19 (p.t. 9-11)

Metelli Cologne - Cassano Magnago 18-21 (p.t. 9-11)

Resta un posto, ora. A contenderselo saranno le tre reduci di questi Play-Out: Oriago-Padova, Cologne e Fondi, impegnate in uno spareggio a tre nel fine settimana prossimo, tra 25 e 27 maggio. Sorteggio del calendario domani (21 maggio ndr), alle 15:00 in diretta su PallamanoTV (www.facebook.com/pallamanotv).

I verdetti fin qui giunti dal campionato di Serie A1:

Qualificate alla Serie A1: Bolzano, Pressano, Bologna, Cingoli, Conversano, Fasano dopo la Regular Season; Bressanone, Trieste, Teamnetwork Albatro dopo la Poule Promozione; Gaeta, Merano, Cassano Magnago dopo i Play-Out; Oderzo promossa dalla Serie A2

Retrocesse in Serie A2: Mezzocorona, Molteno, Modena, Ragusa dopo la Regular Season; Romagna, Eppan, Noci, Carpi, Valentino Ferrara, Benevento, Malo, Lions Teramo, E.Go Tavarnelle dopo i Play-Out

Al 4° turno Play-Out: Cologne, Oriago-Padova, Fondi



FIGH ©

03/05/2018 SORTEGGIO PLAY-OUT

03/05/2018 SORTEGGIO PLAY-OUT

Due derby, il primo lombardo con Metelli Cologne - Cassano Magnago e il secondo laziale tra Fondi e Carburex Gaeta, oltre alla sfida Oriago-Padova - Alperia Merano, sono i tre confronti destinati ad accendere il 3° turno dei Play-Out del campionato di Serie A1 Maschile, i cui accoppiamenti sono stati sorteggiati nel pomeriggio di oggi (giovedì ndr) a Roma, nella sede federale dello Stadio Olimpico.

Resta invariato il criterio dei KO Matches, con andata il 12 maggio in casa e ritorno il 19 maggio. Tutto in una settimana, per il primo step dei Play-Out che unirà le due fasi, Poule Promozione e Play-Out, dopo che entrambe si erano sviluppate in maniera autonoma fino al 1° maggio scorso.

Il meccanismo è lineare: le vincenti dei tre scontri diretti accedono direttamente al girone unico, mentre le sconfitte avranno una ulteriore chance di promozione attraverso un concentramento in sede unica, fra 25 e 27 maggio, che mette in palio il 14esimo e ultimo pass per la Serie A1.

Questi, dunque, gli accoppiamenti all’esito del sorteggio:


sabato 12 maggio [andata]

Alperia Merano – Oriago-Padova

Cassano Magnago – Metelli Cologne

Carburex Gaeta – Fondi


sabato 19 maggio [ritorno]

Oriago-Padova – Alperia Merano

Metelli Cologne – Cassano Magnago

Fondi – Carburex Gaeta


Questi, invece, i verdetti già giunti dal campionato di Serie A1:

Qualificate alla Serie A1: Bolzano, Pressano, Bologna, Cingoli, Conversano, Fasano dopo la Regular Season; Bressanone, Trieste, Teamnetwork Albatro dopo la Poule Promozione; Oderzo promossa dalla Serie A2


Retrocesse in Serie A2: Mezzocorona, Molteno, Modena, Ragusa dopo la Regular Season; Romagna, Eppan, Noci, Carpi, Valentino Ferrara, Benevento, Malo, Lions Teramo, E.Go Tavarnelle dopo i Play-Out


Qualificate al 3° turno Play-Out: Cologne, Oriago-Padova, Fondi, Gaeta, Merano, Cassano Magnago


FIGH ©

28/04/2018 DECISO IL TABELLONE DELLE SEMIFINALI SCUDETTO

filler image

28/04/2018 DECISO IL TABELLONE DELLE SEMIFINALI SCUDETTO

Sono Bolzano – Conversano e Pressano – Junior Fasano le semifinali che porteranno all’assegnazione dello Scudetto della Serie A1 Maschile 2018/19.

Decide tutto l’ultima di Poule Play-Off, con il derby pugliese che, in diretta televisiva su Sportitalia, premia al Pala San Giacomo la squadra di Francesco Ancona col risultato finale di 33-27.

L’ottavo successo consecutivo vale, per Fasano, il vantaggio del ritorno in casa in semifinale – ottenuto allo stesso modo da Conversano nei confronti di Bolzano – e quello della eventuale gara-3 di finale Scudetto davanti al pubblico amico. Ma il primo atto sono le semifinali, da giocare con andata il 1° maggio e ritorno ravvicinatissimo, già il 5 maggio successivo.

Tutto, con il seguito televisivo di Sportitalia, che trasmetterà il 1° maggio l’andata di Pressano – Fasano in diretta dal Palavis (h 18:15) e il 5 maggio il ritorno di Conversano – Bolzano in diretta dal Pala San Giacomo (h 20:45).


POULE PROMOZIONE

Il Teamnetwork Albatro è la terza formazione promossa nella Serie A1 a girone unico della prossima stagione. Con tre vittorie consecutive, l’ultima netta ai danni dell’Oriago-Padova (31-19), i siciliani entrano nel novero delle 14 che comporranno la massima serie dal settembre prossimo, affiancandosi alle già promosse Bressanone e Trieste.

Rimandate e obbligate a passare dai Play-Out, invece, Oriago-Padova, Metelli Cologne e Fondi, che dovranno perciò giocarsi tutte le proprie chances tra il 3° e il 4° turno dei Play-Out.


PLAY-OUT [2° TURNO]

In quanto a emozioni, anche i Play-Out non sono da meno. Due successi interni su tre, nelle gare che animano l'andata del 2° turno. S'inizia da Malo, che batte 24-21 il Carburex Gaeta in casa, all'esito di una partita estremamente equilibrata (p.t. 11-11) e con il bilancio ancora tutto da chiudere in vista del match di ritorno. Chi, con il +5, fa registrare un allungo significativo nella direzione del 3° turno è l'Alperia Merano, vincente sul 26-21 a spese del Lions Teramo. Tutto apertissimo, invece, dopo il 27-25 con cui Cassano Magnago passa in trasferta contro l'E.Go Tavarnelle: sarà decisiva la sfida di ritorno al Pala Tacca.



FIGH ©

23/04/2018 Oriago Padova sfiora l'esaltazione al Palafarfalle contro la capolista Brixen

23/04/2018 Oriago Padova sfiora l'esaltazione al Palafarfalle contro la capolista Brixen

Sabato 21 Aprile si è giocata la 3a partita di ritorno del girone Poule Promozione al Palafarfalle di Padova, a ravvivare l' incontro la cornice delle tifoserie che con tamburi trombe e cori hanno incitato le squadre.

Fischio d'inizio coordinato dal duo Corioni - Falvo puntuale alle 19:30.

Subito in vantaggio gli Alto Atesini con un tiro dai 9 mt a cura Lazarevic, ma i Veneti controbattono con il trio Pittarella , Zennaro , Sarto , che al 6°min portano il primo allungo sul 3 a 1,la ripartenza del Brixen non si fa attendere e fin da subito cercano di raggiungere e colmare il gap che li vede nella rincorsa, al 13° i Brissinesi si portano in parità con lo score sul 5 a 5, a questo punto i ruoli si invertono e l' Oriago Padova si trova in avvio un divario che al 19°min diventa un +4 per la squadra ospite (6 a 10), è uno scarto che i Veneti in un unico concerto e con un sincronismo puntuale e attento riportano a +1, a favore degli Alto Atesini alla fine del primo tempo con il tabellone che segna 13 a 14.

Nel secondo tempo i Veneti partono subito con l' acceleratore a palla danno dimostrazione di come si svilupperà il proseguo della gara, interpreti principali Bincoletto con il suo continuo attacco e Nicoletti con la perseveranza del suo ruolo, portano sconcerto nella difesa del Brixen per tutto il 2° tempo, danno modo ai compagni di finalizzare a rete in maniera costante portando il risultato al 36° min sul 18 a 14 a favore dei Veneti (Pittarella, Nardin G.,Sarto,Nicoletti).

il Brixen si trova a ripartire per la seconda per ricostruire la partita, cerca di contrapporsi con un gioco al limite del corretto, forzando di molto azioni contro la difesa veneta che si è trovata a coprire ogni varco, anche in questa occasione Cecili il portiere dell' Oriago Padova ha reso vane le finalità del Brixen. Il gap a favore della squadra di casa si mantiene sul +2 per quasi tutto il 2° tempo, i Brissinesi nell' ultimo periodo di gara (55°min) rimangono senza Lazarevic da prima e Wielan poco dopo perchè dopo una serie di falli ripetuti la coppia arbitrale assegna ad entrambi 2 min. Al 56° min Pittarella segna dall' ala e porta il risultato sul 26 a 23, sembra cosa fatta ma in 3 minuti succede di tutto, complice il fatto che il Brixen cerca il fallo a proprio vantaggio ed è così che trovano anche i Veneti il cartellino dei 2 min prima con Nicoletti dando l' opportunita agli ospiti di accorciare il divario portando il risultato sul 26 a 25 , l'altro 2min assegnato a Bincoletto, con un fallo dubbio determinando un rigore che Kovacs va ad insaccare alle spalle di Cecili portando il finale di partita sull' assoluta parità sul risultato di 26 a 26.

E' stata giocata una bella partita con diversi capovolgimenti di fronte con una percentuale più alta per i Veneti di bel gioco e finalità d'intenti, anche in questa occasione la parità del match il secondo consecutivo, consolida l' obiettivo di arrivare a piccoli step al traguardo del 3° posto nella Poule Promozione, obiettivo che si fa sempre più interessante dopo i risultati delle altre partite che ha visto il Cologne pareggiare con il Trieste e il TEAMNETWORK ALBATRO vincere contro il Fondi.

Il Brixen con merito accede di diritto con matematica sicurezza al girone unico di serie A del prossimo campionato.

Arcobaleno Oriago-Padova - Brixen 26-26 (p.t. 13-14)


Oriago-Padova: Bigon, Bincoletto 2, Carraro, Cecili, De Vettor, Ferronato, Lazzarin, Nicoletti 5, Pittarella 6, Sarto 6, Zennaro 2, Nardin G. 5, Nardin N, Fabbian. All: Giuseppe Lucarini -Giampaolo Leandri

Brixen: Pfattner, Kovacs 3, Castro 6, Dorfmann, Wielan 2, Wierer, Slanzi 1, Ranalter, Oberrauch, Basic 6, Lazarevic 5, Brzic 3, Hirber, Sader. All: Rene Kramer


Arbitri: Corioni - Falvo



Loriano ©

16/04/2018 L' Oriago Padova straordinariamente pareggia a Trieste

16/04/2018 L' Oriago Padova straordinariamente pareggia a Trieste

Al Palachiarbola di Trieste sabato 14 aprile I veneti dell' Oriago Padova stupiscono e sorprendono giocando una tra le più belle partite di questa Poule Promozione.

fin dall' inizio il gioco si equilibria per entrambe le compagini, da un lato i Triestini con il loro gioco "Fisico" dall' altra l' Oriago Padova con i loro scambi veloci e ben sincronizzati.

Fischio d' inizio alle 18:30 subito in vantaggio i Triestini con Carpanese, ma subito risponde Zennaro N. iniziando a proporsi oltre che come regista della squadra anche come risolutore.

Udovicic si ritaglia alcune reti che danno la spinta ai friulani, ma la risposta dei veneti e sempre ben proporzionata con Sarto ma sopratutto con Bresolin M. che gli para un rigore dai 7 metri il primo fra quelli che il Trieste non riesce a insaccare grazie all' intuizione del 2° portiere dell' Oriago Padova.

La squadra di casa tenta di proporre il suo gioco e con Crespo tenta un allungo con tre reti tra il 12° e il 15°min ma la risposta non tarda a venire con il sempre presente Nardin G, l' ala volante Pittarella e il capitan Zennaro, che riagguantano il risultato al 17° min con lo score di 6 a 6 sul tabellone del Palachiarbola.

Dal 19° al 27°min la situazione si ribalta con i Triestini a dover rincorrere i Lagunar Patavini che prendono l' iniziativa e si portano sempre davanti ai Friulani, al 26°min Crespo riagguanta il pareggio (11 a 11) e lancia i triestini a fine 1° tempo con un parziale di +2 sull' Oriago padova con il risultato di 13 a 11.

Non male il primo tempo per i Veneti ma il più bello sta per arrivare, già nei primi minuti si capisce che Zennaro e compagni, giocano per chiudere a testa alta la partita e al 33° annullano il vantaggio del Principe Trieste con lo score sul 14 a 14, Bresolin M. estremo difensore para su rigore a Sandrin , la partita dal 37° si fa incisiva ma a discapito dei friulani che con una serie di interventi su Nicoletti pagano con una serie di rigori, che non tutti dei quali vanno a buon fine, ma che portano comunque ossigeno sul punteggio che al 51°min si attesta sul 21 a 23 a favore dei ragazzi dell' Oriago Padova .

Gli ultimi 10 min sono un continuo cambio di fronte ma quello che esalterà gli spalti sono gli ultimi minuti. l’estremo difensore Bresolin M. para un tiro biancorosso e sul ribaltamento di fronte Nardin G. mette alle spalle di Modrusan la palla del 25-25.

I triestini guadagnano un rigore a 30 sec dalla fine, ma ancora Bresolin M ci mette il guizzo e l' intuizione, che manda sul fondo l' ultima speranza per il Trieste.

L' esaltazione dei veneti sugli spalti del Palachiarbola conferma il punto in classifica guadagnato con tanta intraprendenza dalla squadra LagunarePatavina, che potrebbe determinare alla fine di questo girone della Poule Promozione il terzo posto in classifica.

Ora occhi puntati alla prossima partita di sabato 21 Aprile in terra Veneta contro il Bressanone primo in classifica, partita che si rivela difficile ma non inpossibile .

Trieste - Oriago-Padova 25-25 (p.t. 13-11)


Trieste: Allia, Muran, Sodomaco, Sandrin 4, Pernic, Crespo 10, Tocchetto, Modrusan, Di Nardo, Carpanese 5, Hrovatin, Zoppetti, Visintin, Udovicic 6. All: Giorgio Oveglia

Oriago-Padova: Bigon, Nardin G. 2, Bincoletto 1, Ferronato, Zennaro 8, Pittarella 10, Sarto 4, Lazzarin, De Vettor, Nardin N, Lucarini, Nicoletti, Cecili, Bresolin. All: Giampaolo Leandri


Arbitri: Rosca - Merisi



Loriano ©

31/03/2018 L'Oriago Padova si riscatta vincendo contro il Metelli Cologne

31/03/2018 L'Oriago Padova si riscatta vincendo contro il Metelli Cologne

Quello di Sabato 31 Marzo e stato l'incontro contro il Metelli Cologne dove i coach Lucarini e Leandri, hanno preparato in settimana con metodo e precisione, ogni passaggio ben calcolato e ogni soluzione sempre finalizzata con attenzione e meticolosità per portare la palla in rete.

Un buon lavoro è stato fatto anche dai preparatori dei portieri che in questa occasione con diligenza hanno contribuito a finalizzare la partita per un unico traguardo, La vittoria .

Si Inizia alle 21:00 nel Palazzetto di Camisano gremito all'inverosimile con un tifo che accompagna la squadra Veneta senza precedenti, nell' occasione data l' importanza dell' occasione la partita è trasmessa anche dall' emittente SPORTITALIA e da Pallamano Tv con uno share mediatico di qualche centinaia di miglia di spettatori.

Inizia puntuale alle 21:00 la partita, subito l' Oriago Padova va a segno con alcune belle giocate a cura Bincoletto e su rigore e dall'ala con Pittarella, il Metelli reagisce e si porta sotto all' 11° con il punteggio di 5 a 4 a favore dei Veneti.

Il Cologne da' una impostazione fisica e statica alla partita e va spesso in rete con lanci dai 9 metri, I Lagunar Patavini invece alternano il gioco a tratti blando e paziente e a tratti veloce e articolato, tanto che al 15° min sul risultato di 7 a 6 l' Oriago imprime il cambio di passo alla partita, artefici principali Rossi, Zennaro Bincoletto e Pittarella portano il vantaggio sullo tabellone che segna 11 a 6 al 21°min .

Da osservare che Cecili il portire Veneto in questi primi 21min ha alzato un muro sulla porta Veneta, e nell' occasione di un rigore al 22° a favore del Metelli, Carraro il secondo portiere della squadra di casa para con sensazionale fermezza, rafforzando il risultato a favore dell' Oriago-Padova. Nardin G al 26°min su rigore chiude il risultato del primo tempo sul 12 a 6.

Il secondo tempo inizia e subito Pittarella, Rossi e Nardin G. danno spettacolo con alcune belle giocate finalizzando in rete e sul tabellone il risultato di 15 a 9 al 7° min, il Metelli Cologne prova in più occasioni a rientrare in partita ma anche in questo secondo tempo si trova di fronte la difesa dell' Oriago Padova e il sempre presente Cecili, che blocca ogni posssibile finalità in rete, al 20° min del secondo tempo lo score sul tabellone si attesta sul massimo vantaggio per l' Oriago-Padova per 20 a 14.

Nicoletti in questa fase si fa regista della squadra con i suoi 2 goal e la sua incontenibile forzatura sugli avversari guadagna tre rigori che Nardin e Pittarella con precisione e fredezza mettono a segno alle spalle del portiere del Cologne.

Gli ultimi dieci minuti sono tutti all' insegna della squadra di casa con Rossi e soprattutto Bincoletto (tre goal consecutivi) , i quali rappresentano la spina nel fianco del Metelli.

I due sono incontenibili in velocità, e nel loro cambio passo non danno chance alla difesa del Metelli, Il finale di partita vede vincente i Lagunar Patavini con risultato di 25 a 19 con gli spalti dell' Oriago-Padova in frenetica e sportiva esaltazione.

Il Metelli Cologne ha provato in tutti i modi a riaccendere la partita, ma la preparazione e il gioco ben finalizzato di tutta la squadra Veneta l'ha resa vincente nel gioco, il che significa aggancio e sorpasso al 3° posto in classifica, importante per accedere di diritto (prime tre qualificate del girone)alla serie A a girone Unico del 2018.

Prossima partita importante Sabato prossimo a Trieste, squadra in fuga insieme al Bressanone rispettivamente con 10 e 9 punti, senza presunzione l' Oriago-Padova visto questa sera a Camisano, ha tutte le carte in regola per ipotizzare almeno un pareggio A Trieste.

Oriago-Padova -Metelli Cologne 25-19 (p.t. 12-6)


Oriago-Padova: Bigon, Nardin G. 4, Rossi 2, Bincoletto 6, Ferronato, Carraro, Zennaro, Pittarella 9, Sarto, Lazzarin 1, De Vettor 1, Nardin N, Nicoletti 2, Cecili. All: Giuseppe Lucarini, Leandri Giampaolo

Metelli Cologne: Mercandelli 2, Foglia, Pedercini, Soldi 1, Barbariga 2, Piantoni 3, Sirani, Battel, Magri, Manenti M, Lancini 2, Riello 6, Mazza 3, Manenti N. All: Filiberto Kokuca


Arbitri: Zendali - Riello

Loriano ©

24/03/2018 L' Oriago Padova perde l'occasione della metà classifica

24/03/2018 L' Oriago Padova perde l'occasione della metà classifica

Nella trasferta di Sabato 24 Marzo a Siracusa contro il TEAMNETWORK ALBATRO , l' ORIAGO-PADOVA aveva la possibilità di conquistare una posizione di riguardo nella classifica generale della Poule Promoz. Ma sicuramente la tensione e soprattutto un avversario ben motivato hanno precluso l' obbiettivo di metà classifica.

Inizio alle 18:00 subito i Siracusani partono in accelerazione e con una serie di scambi mettono mettono il sigillo del 4 a 1 al 7° min .

L' Oriago cerca di rialzare la testa ma è uno di quei giorni che non sempre le cose vanno nel verso giusto, l' attacco Veneto riesce ma con fatica, a infilare alcune reti (Zennaro, Pittarella , Rossi) al primo quarto il risultato è sul 8 a 5 a favore dell' Albatro.

Al 16 min Zennaro si propone come risolutore di un "impasse" che vedeva l' Oriago Padova in forte difficoltà, piazza 3 reti consecutive e porta lo score sul 9 a 8 al 20°min ma l' Albatros Siracusa rialza la testa ricompone il gioco a suo favore, e guadagna al 25° min il risultato di 13 a 9, un parziale di 4 a 0 che sarà mantenuto dall' Albatros fino alla fine del primo tempo con lo score sul tabellone di 15 a 11.

Il secondo tempo inizia bene per i Veneti che cercano in tutti i modi di mettere in piedi la partita, Zennaro da' l' impulso giusto e con l' aiuto di Rossi Bincoletto e Bigon portano il risultato al 11° min sul 19 a 18, ma ancora una volta il Teamnetwork si mette di traverso e cerca di mantenere il risultato a suo favore. Malgrado le buone parate di Cecili la difesa dell' Oriago Padova in alcuni momenti non riesce ad arginare a sufficenza l'impeto dei giocatori dell' Albatros, i Siculi mantengono cosi il vantaggio sempre sul parziale di 2/3 a 0, portando il finale di partita sul tabellone del Pala Lo Bello il risultato di 27 a 25.

Un finale di partita che vede la squadra dell' Oriago-Padova scivolare all' ultimo posto in classifica condividendo la posizione a pari punti (3) con il Fondi.

Degno di nota il Capitano Zennaro che con con le sue 13 reti è riuscito a dare impulso alla squadra, non riescendo però a finalizzare l' intento di portare in terra Veneta il risultato che poteva inserire la squadra Lagunar Patavina in una condizione di tutto rispetto della Classifica Generale.

Teamnetwork Albatro - Oriago-Padova 27-25 (p.t. 15-11)


Teamnetwork Albatro: D’Urso, Alvares 5, Argentino, Bronzo 7, Nobile, Lo Bello, Vasquez, Sortino, Murga 2, Cantore 5, Rosso 5, Calvo A. 1, Vinci 2, Giuffrida. All: Andrea Cuzzupè


Oriago-Padova: Bigon 2, Bincoletto 2, Carraro, Cecili, De Vettor, Ferronato 1, Lazzarin, Nicoletti, Pittarella 3, Sarto, Zennaro 13, Nardin N, Rossi 4. All: Giampaolo Leandri- Giuseppe Lucarini


Arbitri: Zancanella - Testa


Loriano ©

17/03/2018 Il terzo pareggio per l'Oriago Padova nella Poule Promozione

17/03/2018 Il terzo pareggio per l'Oriago Padova nella Poule Promozione

Sabato 17 marzo si è svolto al Palafarfalle di Padova la 4a di andata della Pole Promozione tra l' Oriago Padova e il Fondi Qualcuno ipotizzava che vista la buona partita contro il Bressanone la settimana precedente, il Sabato potesse inaugurare la prima partita con un sicuro successo da parte dei Veneti.

Parte subito con convinzione la squadra di casa, l' Oriago Padova impone il suo gioco ma i Laziali non si lasciano intimorire gia' dai primi minuti il Fondi sembra non lasciar troppo spazio al concerto Veneto, per i primi 15 minuti del 1° tempo l' equilibrio tra le due squadre vede il punteggio sulla parità con il risultato di 6 a 6 al 16°min, l' Oriago Padova cerca di dare un senso alla partita cominciando a portare a segno alcune belle giocate portando al 22° min lo score di 9 a 6, NIcoletti, Rossi e Pittarella gli interpreti di questo parziale 3 a 0.

I laziali si vedono a rincorrere per la rimanente fase di gioco portando il risultato al 30° del primo tempo sul punteggio di 11 a 9.

Il primo tempo vede i Veneti sempre pronti e attivi sul gioco, forse qualche piccolo errore determina un minor aumento del parziale, ma nel complesso la squadra fa suo il risultato .

Nei primi minuti del secondo tempo si allarga il margine per l' Oriago Padova con un parziale di 5 a 0 (14 a 9), ma il Fondi non si lascia impressionare, inizia, grazie alla sua caparbietà e soprattutto a qualche errore di troppo da parte dei Veneti una ripresa che porta in parità al 42° minuto con il tabellone che segna 15 a 15, i Laziali riescono così ad annullare il gap. Il duo Zennaro Rossi cerca di dare impulso alla partita provando con alcune giocate ben riuscite ma gli avversari sono bravi a contenere i Veneti, e si riportano al pareggio al 24°del secondo tempo (18 a 18) annullando la rincorsa dell' Oriago padova .

Negli ultimi minuti la partita si mostra bilanciata nel gioco e nelle reti per entrambi le squadre, e il fischio finale vede il tabellone con risultato di 22 a 22 .

Degno di nota il match score della partita per Nardin Giovanni che con ben 9 reti, si conferma come miglior realizzatore della partita.

Oriago-Padova - Fondi 22-22 (p.t. 11-9)


Oriago-Padova: Bigon, Bincoletto 1, Carraro, Cecili, De Vettor, Ferronato, Lazzarin, Nicoletti 1, Pittarella 3, Sarto, Zennaro 3, Rossi 4, Nardin G. 9, Nardin N 1. All: Giampaolo Leandri - Lucarini Giuseppe


Fondi: Scavone, Soliani, Pestillo 2, Zizzo 2, Filic 6, D’Ettorre 3, Matha 2, Conte 1, Dall’Aglio 2, Rotunno, Rigante 4, Marrocco. All: Giacinto De Santis


Arbitri: Amendolagine - Potenza


Loriano ©

10/03/2018 L'Oriago Padova perde con orgoglio contro il fortissimo Bressanone

10/03/2018 L'Oriago Padova perde con orgoglio contro il fortissimo Bressanonee

Quella di sabato 10 Marzo è Stata una trasferta molto combattuta per l' Oriago Padova in terra Alto Atesina, contro una squadra il Bressanone (Brixen), che accompagnato dal tifo locale ha faticato non poco per mantenere il gioco nelle proprie corde.

Fischio d' inizio alle 19:00 al palasport di Bressanone e i Veneti partono molto cauti, al 7° minuto il Brixen conduce per 5 a 1, il gioco che i veneti mettono in campo anche se veloce e ben organizzato non riesce a bucare la difesa Altoatesina, lo score vede sempre davanti il Brixen con un parziale che varia dal +3 al +5 del risultato finale della prima frazione di gioco di 17 a 12.

Nel 2° tempo il duo Lucarini/Leandri chiede uno scatto d'orgoglio ai ragazzi ma soprattutto entra in scena il grande e sempre presente Cecili estremo difensore della squadra Lagunar Patavina, che salva nella parte centrale del 2° tempo i continui assalti del Bressanone.

E' cosi che la partita cambia marcia, si vede una rimonta da parte dei veneti lenta ma efficace che porta il risultato in parità al 4° min sul 17 a 17, i registi della parità sono Nardin G., Rossi,Pittarella e Nicoletti.Solo nelle ultime battute del 2° tempo il calo fisico dei Veneti ma soppratutto la compatezza di gioco del Bressanone , riportano lo score sul parziale di +4 al 20° min in favore della squadra di casa. Punteggio che viene mantenuto fino al fischio finale da parte degli arbitri che sentenziano il risultato di 30 a 26 .

Era plausibile che il risultato fosse a favore dei Brissinesi, ma come sempre i Veneti non danno mai nulla di scontato, come sempre l' Oriago Padova anche se non porta a casa un risultato soddisfacente, fa suo una esperienza che mai l' aveva coinvolta con squadre di grande spessore tecnico e atletico e che la stà posizionando nel ranking di tutto rispetto delle squadre italiane che si confrontano in questo campionato.

Brixen - Oriago-Padova 30-26 (p.t. 17-12)


Brixen: Pfattner, Hirber, Kovacs, Castro 5, Dorfmann 2, Wieland 6, Wierer, Slanzi, Ranalter 3, Basic 7, Lazarevic 5, Brzic 2, Mitterrutzner, Sader. All: Rene Kramer


Oriago-Padova: Carraro, Bigon 1, Nardin G. 4, Rossi 4, Bincoletto 2, Ferronato, Zennaro 3, Pittarella 6, Sarto, Lazzarin, De Vettor, Nardin N. 1, Nicoletti 5, Cecili. All: Giampaolo Leandri - Giuseppe Luccarini


Arbitri: Cardone - Cardone


Loriano ©

04/03/2018 La leggenda Trieste riscritta al Palafarfalle dall' Oriago-Padova

La leggenda Trieste riscritta al Palafarfalle dall' Oriago-Padova

Si trattava della partita da giocarsi con il cuore , con l' impegno, con il fisico e l' intelligenza, e tutto questo si è concretizzato sabato 3 Marzo al Palafarfalle di Padova.

Sul campo due squadre l' Oriago Padova la neoeletta, e il Trieste squadra di indubbio spessore sportivo che mai si erano incontrate e mai si erano sfidate nel campionato Nazionale .

il fischio d' inizio alle 19:30 e l'Oriago Padova parte con il freno a mano e in 7min il Trieste mette in campo la fisicità e infila un 3 a 1 a cura Rossi, i Veneti non riescono ad organizzarsi e i friulani ne approfittano e al 11° min fissano lo score sul 2 a 5 (Crespo, Udovicic).

al 12° i veneti iniziano una lenta ma implacabile rimonta fatta con un gioco metodico ma veloce,Cecili portiere dell' Oriago Padova in questa fase dà il meglio di se evitando alla squadra avversaria l' opportunita di allargare il divario e al 28° min l' Oriago-Padova agguanta il pareggio sul 8 a 8 .

In questa ripresa gran parte dei giocatori Veneti vanno in rete (Bincoletto, Ferronato, Bigon,Zennaro,Nardin,Pittarella) determinando in un unico concerto il pareggio. Cè l'ultima opportunità al 29°min per il Trieste che segna il goal del ventaggio alla fine del primo tempo con lo score sul tabellone di 8 a 9 .

I Veneti vanno nello spogliatoio con un primo tempo motivato nell' impegno e concreto sul piano del gioco .

Nel secondo tempo le condizioni si invertono, con i Lagunar-Patavini che impongono il gioco ai Triestini e si trovano in vantaggio all' 8avo minuto per 13 a 11 (parziale DI 2 a 0 con Rossi,Nicoletti e Pittarella) la condizione convince il duo Lucarini Leandri a forzare la mano portando il Trieste a inseguire per tuttto il 2° tempo. Gli scambi in area friulana sempre al limite del passivo danno la marcia ai Veneti di andare a segno sia con le ali (Nardin e Lazzarin) e con i centrali (Zennaro Rossi)al 29° il risultato si attesta sul 22 a 21 per l' Oriago-Padova e solo negli utltimi secondi il Trieste riesce a riagguantare la partita con il risultato di 22 a 22.

Straordinaria prestazione di tutta la squadra che è riuscita nell' impresa di portare a casa un risultato, il pareggio , che anche se aggiunge un solo punto in classifica getta le basi per una opportunità nella classifica generela della Poule promozione.

Prossimo incontro sabato 10 marzo che vedranno i Veneti impegnati fuori casa a Bressanone contro la squadra più forte di questo girone speriamo con un buon gioco e una buona dose di fortuna di espugnare il palazzetto alto Atesino.

Oriago-Padova - Trieste 22-22 (p.t. 8-9)


Oriago-Padova: Bigon, Bincoletto 1, Carraro, Cecili, De Vettor, Ferronato 1, Lazzarin 1, Nicoletti 2, Pittarella 4, Sarto, Zennaro 3, Nardin N. 2, Rossi 5, Nardin G. 3. All: Giuseppe Lucarini


Trieste: Doronzo, Muran 1, Sodomaco, Sandrin, Tocchetto, Crespo 8, Modrusan, Di Nardo 2, Carpanese 3, Hrovatin, Visintin, Udovicic 8. All: Giorgio Oveglia


Arbitri: Zancanella - Testa

La classifica aggiornata:

Bressanone 4 pti, Trieste 3, Metelli Cologne 3, Arcobaleno Oriago-Padova 2, Fondi 0, Teamnetwork Albatro 0

p>

Loriano ©

25/02/2018 La Pallamano Oriago-Padova inizia con un pareggio nella Poule Promozione

La Pallamano Oriago-Padova inizia con un pareggio nella Poule Promozione

La pallamano Italiana ci aveva lasciato qualche giorno fa, con la finale di Coppa Italia, che ha visto il Pressano vincere il trofeo dopo 42 anni, meritatamente conquistato con una finale contro il Bolzano che non ha lasciato dubbi sulle capacità di questa squadra.

Subito è cominciata la seconda fase del campionato,dove vede la compagine Veneta nella poule promozione, e come ci si aspettava incontrando una squadra forte e capace com'è la Metelli Cologne in un match che fa da presupposto a un girone in cui i nostri ragazzi dovranno superarsi per tenere il passo delle migliori perchè solo le prime 3 classificate accederanno al girone unico della serie A1 Maschile 2018/19.

Alle 20:30 fischio d' inizio e i Veneti inziano nella prima parte del match stando avanti al metelli con un gol di differenza a cura di Rossi e Zennaro, ma al 10°min del primo tempo c'é il primo sorpasso da parte del team casalingo segnando sul tabellone il 3 a 2, il metelli riesce a mantenere il governo della partita fino al 18° con il risultato di di 6 a 6, registi delle reti Pittarella Rossi Nardin G. e Zennaro. Dal 23° l' Oriago Padova prova il sorpasso con Bincoletto, Nardin 2 su rigore Nicoletti e rossi, ma a 29 min e 10sec il Metelli sigla il pareggio con il punteggio di 11 a 11.

La prima frazione di gioco appena giocata, fa intravvedere una regolarità di gioco , con una buona intraprendenza nella velocità per i veneti, che porta però la difesa a del lavoro supplementare perchè il Cologne ha dalla sua, si un gioco metodico ma con finalita molto concrete.

Si entra nel secondo tempo e subito il Cologne parte in avanti, il gioco si fa subito pesante e i Veneti cercano in tutti i modi di recuperare il Metelli Cologne la prima occasione si presenta al 5° e al 6° min con due rigori realizzati da Nardin G. portando il match alla parità sul 13 a 13, la seconda occasione al 16° minuto con la parità di 16 a 16 con un bel sottomano di Zennaro N., sarà cosi' per tutto il 2° tempo, il Metelli spinto dalla tifoseria tenterà in tutti i modi di portare a casa il risultato e fino al 28°min, il risultato dava ragione ai Bresciani con uno score di 22 a 21, ma è sempre Zennaro che a 20 sec dalla fine insacca la porta avversaria, portando in parità il match con il risultato finale di 22 a 22.

I veneti con il risultato di parità, ottengono un punto prezioso nella classifica parziale della Poule Promozione dove vede Brixen e Trieste a 2 pti, seguono Oriago Padova e Metelli a 1 Punto, in coda l' Albatro e il Fondi a 0 p.ti.

La prossima partita vedra l' Oriago Padova in casa al Palafarfalle contro il Trieste, squadra che con la sua storia si presenta con tutte le carte in regola,la squadra Lagunar-Patavina avrà una settimana per organizzarsi per riuscire a mettere nel sacco una gara difficile, e per riuscire a piazzare il colpaccio per una posizione in classifica di tutto rispetto.

Metelli Cologne - Arcobaleno Oriago-Padova 22-22 (p.t. 11-11)


Metelli Cologne: Mercandelli 3, Foglia 1, Metelli, Manenti N, Barbariga 1, Piantoni, Sirani, Soldi 3, Magri, Manenti M, Lancini 1, Mombelli, Riello 5, Mazza 8. All: Filiberto Kokuca


Oriago-Padova: Bigon, Bincoletto 2, Carraro, Cecili, De Vettor, Ferronato, Lazzarin, Nicoletti 1, Pittarella 1, Sarto, Zennaro 5, Lucarini 1, Rossi 5, Nardin G. 7. All: Giampaolo Leandri


Arbitri: Vizzini - Guttadauro



Loriano ©

17 Febbraio 2018 COPPA ITALIA MASCHILE

17 Febbraio 2018 LA FINALE È PRESSANO - BOLZANO

Sarà Pressano – Bolzano la finale che assegnerà la 33^ Coppa Italia maschile. Come nel 2015 a Siracusa, stavolta tutto al Pala San Giacomo di Conversano e in diretta su Sportitalia (canale 60 DTT \ 225 SKY), con fischio d’apertura alle ore 20:00. La giornata delle semifinali regala grandi emozioni e verdetti importanti: Pressano elimina il Teamnetwork Albatro (23-18), ma la partita clou è stata quella con cui Bolzano ha superato ai tiri dai 7m il Conversano (37-36).

Duello fra titani, quello tra altoatesini e pugliesi, davanti ai 2mila spettatori del Pala San Giacomo. E ai campioni d’Italia servono, come ieri contro i detentori del titolo della Junior Fasano, i tiri dai 7m. La partita è bellissima. Con Conversano praticamente sempre avanti, dal 5-5 al 10’ e fino al 18-17 con cui le squadre vanno negli spogliatoi. La formazione di Alessandro Tarafino beneficia di una giornata quasi perfetta al tiro di Riccardo Stabellini e Dinko Dedovic, autentici trascinatori.

Le partite del 18 febbraio

7°/8° posto h 10:30 Cingoli – Trieste

5°/6° posto h 12:00 Junior Fasano – Bologna

3°/4° posto h 17:30 Conversano - Albatro

1°/2° posto h 20:00 Pressano – Bolzano


A tenere in vita Bolzano è l’esperienza di Gaeta – prestazione maiuscola, la sua – e del solito Turkovic. Conversano ha due momenti-chiave, entrambi coincidenti col massimo vantaggio della partita, sul 31-28 al 50’ e sul 32-30 al 55’. Restano 5’ da giocare, un’eternità. E un tempo che Bolzano sfrutta alla perfezione, impattando sul 32-32 con il gol firmato Alessio Moretti. Si va ai secondi finali, arriva una rete per parte. Sul 33-33 un errore parte. Si va ai tiri dai 7m. Decisivo l’errore di Pivetta. Para Volarevic, segna Sonnerer. Esplode la gioia di Bolzano.

Ad attendere i campioni d’Italia c’è il Pressano, in un derby tutto di marca Trentino Alto-Adige e nel segno del Girone A. Sempre avanti gli uomini del tecnico Branko Dumnic, granitica in difesa ed efficace in attacco. Parziale nel finale di tempo sul 10-6. L’Albatro rosicchierà una rete portandosi fino al -3 al 47’, ma senza mai mettere realmente in discussione la gestione trentina. Pressano vince 23-15 e, per la seconda volta nella sua storia, approda in una finale di Coppa Italia.


Semifinali del 17/02

Cingoli – Bologna United 24-38

Trieste – Junior Fasano 24-30

Pressano - Teamnetwork Albatro 23-15

Conversano – Bolzano 36-37 d.t.r.


FIGH ©

16 Febbraio 2018 COPPA ITALIA MASCHILE

16 Febbraio 2018 COPPA ITALIA MASCHILE

IN COPPA ITALIA


Sono Teamnetwork Albatro – Pressano e Conversano – Bolzano le semifinali della Coppa Italia 2018 maschile. Al Pala San Giacomo di Conversano, i campioni in carica della Junior Fasano devono abdicare ai quarti di finale nella sfida più attesa della prima giornata, quella contro i campioni d’Italia del Bolzano: servono i tiri dai 7m a decidere la sfida, terminata 20-20 dopo i due tempi regolamentari e che la lotteria finale consegna alla squadra di Alessandro Fusina.


La giornata d’apertura della Final8 è stata, però, tutta terribilmente emozionante. A cominciare dal primo quarto di finale, quello con cui due outsider della manifestazione, Teamnetwork Albatro e Cingoli, si giocano il primo pass in palio. I siciliani hanno il merito di sfruttare a pieno ogni errore dei marchigiani, al debutto nella manifestazione e avanti per più di qualche tratto della gara. Si chiude sul 25-24, con Javier Cantore miglior marcatore della gara (11 reti).

Tiri dai 7m costante della giornata inaugurale. Serviranno anche per decidere un’altra sfida dalle tante emozioni, con Bologna e Pressano messe una di fronte all’altra. La dominano gli emiliani, che costruiscono un vantaggio considerevole soprattutto nella prima frazione, poi la vincono i trentini del tecnico Branko Dumnic. Sarà 28-25.

Le partite del 17 febbraio

Cingoli – Bologna United

Trieste – Junior Fasano

Teamnetwork Albatro – Pressano

Conversano – Bolzano


Il quarto di finale che scorre via senza particolari sussulti, l’unico, è quello che consegna ai padroni di casa per Conversano l’accesso alle semifinali. Nella gara dalle mille tradizioni contro Trieste – di fronte le due società più vincenti nella storia della Coppa Italia –, la squadra di Alessandro Tarafino impiega qualche minuto per prendere le misure, prima di prendere il largo. Parziale di primo tempo già indicativo (15-9), poi 28-21 alla chiusura.

Già detto del quarto di finale più atteso. Davanti a 1.800 spettatori, lo vince Bolzano, che per 35’ rincorre un Fasano sempre avanti. Pareggio sul 12-12, con Fovio e Volarevic protagonisti assoluti. Si arriva al 52’ sul 18-17, risultato che perdurerà sino al 18-18 firmato Maione con soli 3’ da giocare. Time-out Bolzano sul 19-19, time-out Fasano sul 20-20. Si va ai tiri dai 7m, dove Volarevic diventa eroe di giornata. Quello decisivo lo segna Moretti.


Poule Promozione

Cingoli – Teamnetwork Albatro 24 -- 25

Bologna United – Pressano 25 -- 28 d.t.r

Conversano – Trieste 28 -- 21


Bolzano – Junior Fasano 24 -- 21 d.t.r


FIGH ©

10 Febbraio 2018 CHIUSA LA REGULAR SEASON

CHIUSA LA REGULAR SEASON: DECISE LE QUALIFICATE ALLA COPPA ITALIA

Doveva essere giornata di verdetti e lo è stata, fino in fondo. Il 18esimo turno di Serie A1 Maschile, l’ultimo della Regular Season decide tutto quanto c’era in palio: le qualificate alla Final8 di Coppa Italia della settimana prossima, le 6 qualificate alla Poule Play-Off e le altre 6 che vanno alla Poule Promozione. Verdetti che arrivano dalle classifiche e che passano per un pomeriggio fatto di grandissime emozioni.


IN COPPA ITALIA

Alla Final8 di Coppa Italia, in programma dal 16 al 18 febbraio a Conversano, si qualificano:

Girone A: Bolzano, Pressano, Trieste (migliore 3^)

Girone B: Bologna United, Cingoli

Girone C: Conversano, Junior Fasano, Teamnetwork Albatro (migliore 3^)

Sorteggio dei quarti di finale e del tabellone, il 12 febbraio prossimo in diretta su PallamanoTV (www.pallamano.tv) dalla sede federale dello Stadio Olimpico.


IN CAMPIONATO


Dal Girone A: Bolzano, Pressano

Dal Girone B: Bologna United, Cingoli

Dal Girone C: Conversano, Junior Fasano


Per quanto riguarda le Poule Promozione - detto dei piazzamenti di Metelli Cologne e Oriago-Padova nel Girone B -, la sconfitta di Fondi permette al Teamnetwork Albatro, che vince 26-25 al fotofinish contro Noci al Pala Lo Bello, di piazzare il sorpasso al 3° posto. Quello che riserva le maggiori sorprese è però il Girone A, dove Bressanone viene fermato sul 30-30 dal Cassano Magnago: il pareggio non basta ai lombardi per rientrare tra le prime 4, dove invece ci sono Trieste – che vola in Coppa Italia – e un Bressanone deluso, ma ancora in corsa in chiave girone unico.

Il 24 febbraio via anche alla Poule Promozione, anche qui con girone unico e gare di andata\ritorno, all'esito delle quali le prime tre accederanno al girone unico 2018/19. Per le restanti tre, invece, sarà necessario attendere l'esito delle Poule Play-Out e dei Play-Out di Permanenza per scoprire quali saranno le avversarie da incrociare nella serie di spareggi di fine stagione.


Poule Promozione

Dal Girone A: Trieste, Brixen.

Dal Girone B: Metelli Cologne, Oriago-Padova

Dal Girone C: Teamnetwork Albatro, Fondi


Tutte le restanti compagini dei Gironi A\B\C, classificate perciò tra 5° e 9° posto (10° posto nel Girone A), la fase successiva sarà quella della Poule Play-Out, suddivisa ancora nei tre raggruppamenti e dalla quale si proseguirà, poi, con gli spareggi dei Play-Out di Permanenza, unica via per rientrare nel girone unico della prossima stagione.


FIGH ©

13 Gennaio 2018 SORTEGGIATI I CALENDARI DI POULE PLAY-OFF E PROMOZIONE

SORTEGGIATI I CALENDARI DI POULE PLAY-OFF E PROMOZIONE

La corsa verso lo Scudetto entra nel vivo. Si è tenuto questa mattina, a Bolzano, il sorteggio che ha determinato il calendario della Poule Play-Off e della Poule Promozione del campionato di Serie A1 Maschile.

Ancora aperta la lotta delle classifiche dei tre gironi, per un sorteggio che comunque – pur senza nomi definitivi delle formazioni coinvolte – ha definito gli accoppiamenti.


POULE PLAY-OFF

Si qualificano le 1^ e le 2^ classificate dei Gironi A\B\C. S’inizia il 24 febbraio con la giornata inaugurale, per proseguire poi fino al 28 aprile con gare di andata\ritorno.

Le 6 formazioni qualificate alla Poule Play-Off hanno già ottenuto tutte l’accesso alla Serie A1 a girone unico della stagione 2018/19. All’esito di questa 2^ fase, le prime 4 classificate accedono alle semifinali Scudetto.

Questi gli accoppiamenti:/

Posto 1 – 2^ classificata Girone C

Posto 2 – 2^ classificata Girone B

Posto 3 – 1^ classificata Girone A

Posto 4 – 1^ classificata Girone B

Posto 5 – 1^ classificata Girone C

Posto 6 – 2^ classificata Girone A

Questi gli accoppiamenti della 1^ giornata:

3-1 [1^ Gir. A – 2^ Gir. C]

2-5 [2^ Gir. B – 1^ Gir. C]

6-4 [2^ Gir. A – 1^ Gir. B]


POULE PROMOZIONE

Si qualificano le 3^ e le 4^ classificate dei Gironi A\B\C. S’inizia il 24 febbraio con la giornata inaugurale, per proseguire poi fino al 28 aprile con gare di andata\ritorno.

Delle 6 formazioni qualificate alla Poule Promozione, le prime 3 accedono al girone unico della Serie A1 Maschile 2018/19. Per le 3 restanti, ulteriore chance è rappresentata dagli spareggi contro le squadre che giungeranno dalle Poule Play-Out.

Questi gli accoppiamenti:

Posto 1 – 3^ classificata Girone C

Posto 2 – 3^ classificata Girone B

Posto 3 – 3^ classificata Girone A

Posto 4 – 4^ classificata Girone C

Posto 5 – 4^ classificata Girone B

Posto 6 – 4^ classificata Girone A

Questi gli accoppiamenti della 1^ giornata:

3-1 [3^ Gir. A – 3^ Gir. C]

2-5 [3^ Gir. B – 4^ Gir. B]

6-4 [4^ Gir. A – 4^ Gir. C]


FIGH ©

Sabato 23 Dicembre A1M : Un Natale Amaro per l' Oriago-Padova

Sabato 23 Dicembre A1M : Un Natale Amaro per l' Oriago-Padova

L' ultima partita di questo 2017 riserva una brutta sorpresa per la compagine Veneta dell' Oriago-Padova. Il big Match del girone B presentava con buona probabilità la conferma per la squadra Veneta di essere il team che più si meritava il 2° posto in classifica, ma la pressione prepartita , non ha portato il risultato che tutti si attendevano tra le mura del Palafarfalle.

Il fischio d'inizio alle 19:30, e l' Oriago Padova dopo 50 sec va in rete su rigore con Pittarella, la partita fin da subito si presenta difficile sul piano atletico e il Metelli Cologne si mantiene a distanza con un punto di differnza fino al 6° min con il punteggio di 3 a 2, alcuni passaggi ben riusciti danno l' opportunità alla squadra di casa di prendere un certo margine e al 13° min conduce con il risultato di 7 a 4.

Il coach del Metelli chiede il Time Out per spezzare il gioco dei Veneti e per mettere a punto la squadra, il ritorno in campo vede un progredire lento ma costante del Metelli fino a raggiungere il pareggio sul 8 a 8 al 24° min.

Gli ultimi minuti vede un alternanza di buon gioco con una leggera superiorità per la squadra Lombarda, si chiude la prima frazione di gioco con il punteggio di 10 a 10.

Il secondo Tempo inizia con un Metelli Cologne convinto della possibilità di poter giocare la partita con capacità e coraggio. Fin dal primo minuto la squadra Lombarda mette un passo davanti all' Oriago Padova che comunque riesce a rispondere colpo su colpo fino al 38° min sullo score di 14 a 14, è qui che un calo sul gioco dei Veneti da' la possibilità a i Lombardi di prendere un po' il largo e al min.45 il risultato si attesta sul 14 a 17 a favore degli Ospiti.

Da questo momento l'Oriago Padova tenta di rialzare la testa ma la convinzione non basta, il gioco anche se veloce non dà la soddisfazione del recupero e il Metelli Cologne riesce a portare a casa il risultato finale di 18 a 21.

Tra i migliori tra le fila della squadra Veneta il sempre prodigioso Pittarella che con ben 9 reti riesce a portarsi con 91 reti ai primi posti della classifica dei TOP 20 dei Marcatori della pallamano della serie A1M.

La classifica generale vede ora la squadra Veneta al quarto posto sorpassato dal Cingoli che con una vittoria di misura (28 - 27) sul Terraquilia Carpi si posiziona al 3° posto al 2° posto il Cologne Metelli e in vetta alla classifica il Bologna United.

Al quinto posto il Lions Teramo che vedrà il 27 gennaio impegnata la squadra Veneta in terra Abruzzese, squadra che si presenta difficile tra le mura di casa.Seguono il Pantarei MOdena con 9 punti , E.GO Tavarnelle con 8, il Terraquilia Carpi 7 e ultimo il Romagna con 6.

Oriago-Padova - Metelli Cologne 18-21 (p.t. 10-10)


Oriago-Padova: Bincoletto, Bresolin, Carraro, Lazarin, Lucarini, Nicoletti 2, Pittarella 9, Sarto, Zennaro 3, Rossi 2, De Vettor 1, Nardin G. 1, Ferronato, Bigon. All: Leandri-Lucarini

Metelli Cologne: Mercandelli 2, Foglia, Metelli, Pedercini, Manenti, Barbariga 4, Piantoni 3, Sirani, Alessandrini, Soldi 2, Magri, Lancini 4, Riello 1, Mazza 5. All: Filiberto Kokuca


Arbitri: Zendali - Riello


Loriano ©

Sabato 19 Dicembre A1M : L' Oriago-Padova piega l' EGO Tavarnelle

L' Oriago-Padova piega l' EGO Tavarnelle

E' stata una trasferta in Colle di Val D'Elsa in terra Senese che doveva rilanciare l' Oriago-Padova dopo il brutto inciampo subito in casa contro il Terraquilia Carpi la settimana scorsa.<

La promessa che i due tecnici Veneti Leandri e Lucarini si erano dati hanno trovato un riscontro soddisfacente sul campo. Parte subito l' Oriago Padova portandosi in vantaggio dal 1° minuto , il Tavarnelle insegue con un solo punto di differenza fino al 17° minuto sul punteggio di 4 a 5, dando qualche pensiero alla difesa Veneta.

Con un gioco ben strutturato i Lagunar-Patavini partono con convinzione a dare un senso unico alla partita e dal 18°min mandano nel sacco con ripetizione una serie di reti che portano in vantaggio l' Oriago Padova fino al 21° min con il punteggio di 4 a 10 (Pittarella 2, Rossi 1, Nardin G. 2), l' EGO Tavarnelle cerca di ricompattarsi ma i Veneti non danno il fianco all' avversario chiudono tutti i varchi e si lanciano in attacco ripetutamente portando il risultato alla fine del primo tempo sul 6 a 16.

E' un Oriago Padova che va a riposo con un parziale di 10 a 0 e i Senesi colpa di un gioco lento e sopratutto con scarsa finalità non dimostrano di essere la squadra che nella fase d'andata del girone dava soddisfazione sul piano dei risultati.

Il secondo tempo sembra la fotocopia del prima frazione di gioco , i padroni di casa non riescono a entrare in partita e l' Oriago-Padova con i tecnici Lucarini e Leandri che coordinano qualche lezione di buon gioco danno il via al concerto di reti che vede registi tutti i giocatori in campo. Bincoletto, De vettor,Nicoletti,Sarto, Fabbian,Zennaro, Rossi Lazzarin, Pittarella e Nardin G. il finale di partita da come unico risultato un 19 a 29 che da' un duro colpo all' EGO Tavarnelle mai in partita .

Ora occhi puntati al prossimo match in casa Veneta con la partita che vede ospite al Palafarfalle il Metelli Cologne che condivide con l' Oriago Padova la posizione in classifica del gir. B, importante è assicurarsi il risultato per non perdere l' occasione di un sorpasso e mantenere saldamente la 2a posizione in classifica del girone B.


E.Go Tavarnelle - Oriago-Padova 19-29 (p.t. 6-16)


E.Go Tavarnelle: Vucci Stefano, Vanni, Petrangeli 3, Vucci Simone, Provvedi 5, Corti, Talluri, Pesci 1, Borgianni E. 2, Lastrucci 3, Vermigli 5, Casella, Varvarito, Singh. All: Nedeijko Lalic

Oriago-Padova: Bigon, Bincoletto 3, Carraro, Cecili, De Vettor 1, Nardin N, Nicoletti 2, Pittarella 6, Sarto 1, Fabbian 1, Zennaro 3, Rossi 5, Nardin G. 6, Lazarin 1. All: Giampaolo Leandri


Arbitri: Bocchieri - Scavone

La classifica aggiornata:

Bologna United 20 pti, Oriago-Padova 15, Metelli Cologne 15, Cingoli 14, Lions Teramo 12, Pantarei Modena 9, E.Go Tavarnelle 8, Terraquilia Carpi 7, Romagna 4


Loriano ©

Sabato 02 Dicembre A1M : Tutto facile per l' Oriago-Padova in trasfera a Modena

Tutto facile per l' Oriago-Padova in trasfera a Modena

Sabato 2 dicenbre si è disputata la seconda giornata di ritorno tra il Pantarei Modena e l' Oriago Padova nel PalaPanini di Modena. Parte motivata l' Ospite Veneta dando immediatamente l' impressione che la partita sarebbe stata a senso unico.

L'idea si trasforma in realta e al 15° minuto il risultato si attesta sul 0 a 5 a favore dell' Oriago-Padova, vanno a segno con Nardin G. 3 reti in sequenza, Pittarella su rigore e Bincoletto , in questa fase prezioso il portiere Veneto Cecili, che chiude la sarracinesca della porta e non lascia passare nessuna delle iniziative del Pantarei.

Segue una fase in cui il Modena cerca di rientrare in partita con una serie di reti che al 23° portano il risultato sul 5 a 7 sempre a favore dei lagunar- Patavini, ma i Veneti non si lasciano sorprendere e negli ultimi 5 minuti segnano in sequenza 4 reti , che danno alla fine del 1° tempo lo score di 5 a 11 (+6) a loro favore , in sequenza Rossi, Bincoletto e Zennaro.

Importante in questo 1° tempo l' azione di gioco della difesa veneta che non ha lasciato spazio e iniziativa alla squadra di casa determinando il risultato finale del primo tempo.

Al rientro il Pantarei Modena non riesce a imporre il suo gioco, i Veneti sempre veloci e determinati non danno spazio e alternative ai locali, al 46° minuto il tabellone segna il punteggio di 10 a 20 a favore dei Veneti (+10), il Pantarei non merita un passivo così alto e cerca di porre rimedio, ma non risulta così facile con un Oriago Padova che ha dalla sua i tecnici Lucarini e Leandri che hanno preparato questa partita proprio con l' intento di portare a casa il risultato, ed è per questo che i Veneti non danno nessuna possibilità al Pantarei Modena chiudendo la partita sul 20 a 29.

Un ottimo segnale questo dell' Oriago-Padova che mantiene la seconda posizione in classifica condividendo la posizione con il Metelli Cologne che si è imposta di misura contro il Terraquilia Carpi (24 a 25) che sembra essere particolarmente ostica quando gioca tra le mura di casa, la prossima partita vede l' Oriago-Padova contro il Terraquilia in casa al Palafarfalle di Padova e la squadra aspetta i tifosi di casa per il supporto di cui ha bisogno.


Pantarei Modena - Oriago-Padova 20-29 (p.t. 5-11)

Pantarei Modena: Resci, Boni, Bortolotti 3, Di Matteo G. 1, Dondi, Barbieri 2, Rolli 2, Mezzetti, Di Felice 3, Bonacini, Mattioli 4, Di Matteo N. 1, Panettieri 4, Jahollari. All: Francesco Sgarbi

Oriago-Padova: Fabbian 4, Bigon 2, Nardin 4, Rossi 3, Bincoletto 2, Carraro, Zennaro 4, Pittarella 6, Sarto, Lazzarin 1, De Vettor 1, Nardin 1, Lucarini 1, Cecili. All: Lucarini - Leandri


Arbitri: Limido - Donnini


Loriano ©

Sabato 25 Novembre A1M :L' Oriago-Padova perde l' occasione del sorpasso

L' Oriago-Padova perde l' occasione del sorpasso

Sabato 25 Novembre al Palalfarfalle di Padova si è svolto il big match del girone B della serie A1M, poteva essere l'occasione propizia per i Veneti del sorpasso in classifica e raggiungere la vetta della classifica, ma la matricola Oriago-Padova non ha colto l' opportunità nelle mura di casa.

Inizio alle ore 20:00 fin da subito il Bologna si propone in attacco portando a segno 2 reti, subito l' Oriago contiene il risultato con Zennaro e Pittarella, ma gli Emiliani sono più bravi e con azioni velocissime e organizzate al 6° min. si portano sul risultato di 2 a 5, i veneti si oppongono a questa temporanea supremazia degli ospiti e si riportano in parità con lo score di 8 a 8 al 15° min rincorrendo per tutto il tempo il risultato .

La partita a questo punto accende la fiamma del cuore dei tifosi che con passione esortano la squadra di casa, ed è Rossi che determina il vantaggio dei Lagunar-Patavini sul 9 a 8 al min 16, sono i minuti a seguire che determineranno lo svolgimento della partita, i Bolognesi si trovano ad inseguire i Veneti sempre con un punto di scarto e mettono sul campo oltre che il loro gioco fisico e veloce anche la costanza e la determinazione, riescono a riagguantare il risultato sulla parità e all' ultimo minuto del 1° tempo a imporre la supremazia sull' Oriago - Padova con il punteggio di 12 a 14.

IL primo tempo ha dimostrato un equilibrio del gioco tra le due squadre, ma i due punti di vantaggio daranno la spinta al Bologna handball nel secondo tempo di innestare la marcia e nel 3° minuto del 2° tempo i Bolognesi determinano il max score di vantaggio della partita sul 13 a 18, punteggio che porta sconcerto e confusione nell'area Veneta, alcuni errori dell' attacco non da' soluzione per il riaggancio, sopprattutto alcuni rigori sbagliati che potevano determinare il risiultato, stà di fatto che la variabile differenza punti per tutto il 2° tempo resta dai +3 ai piu 5, con il loro massimo dei +6 alla fine della partita con il punteggio di 20 a 26 a favori dei Felsinei .

Buona la prestazione di Cecili portiere dell' Oriago-Padova che con le sue parate è riuscito a frenare un risultato ancora più largo come margine, un po' sottotono la prestazione dei Veneti che non hanno saputo malgrado la velocità e il gioco ben ragionato a concludere in rete contro una squadra il Bologna Handball che ha confermato di saper gestire al meglio la posizione in classifica e di aver fatto vedere alcuni momenti di alta scuola di pallamano con giocate di elevata professionalità.

L'Oriago-Padova dovrà sin dalla prossima partita innestare la marcia per poter rimanere nei primi posti in classifica guadagnando così la certezza di rappresentare il veneto nella serie A di pallamano nel girone Unico nel prossimo anno sportivo.


Oriago-Padova – Bologna United 20-26 (p.t. 12-14)

Oriago-Padova: Zennaro 3, Bigon, Bincoletto 2, Carraro, Cecili, Nardin 2, Fabbian 1, Nicoletti 4, Pittarella 4, Sarto, Rossi 3, Nardin G. 1, De Vettor, Lucarini. All: Giampaolo Leandri

Bologna United: Bosnjak 5, Bonassi, Tedesco 1, Cimatti, Gherardi 4, Savini 3, Nardo 4, Pedretti, Leban, Rossi, Santolero 1, Racalbuto, Argentin 4, Garau 4. All: Giuseppe Tedesco

Arbitri: Dionisi – Maccarone


Loriano ©

Sabato 11 Novembre A1M :Sconfitta dell' Oriago Padova in terra Marchigiana

Sabato 11 Novembre A1M :Sconfitta dell' Oriago Padova in terra Marchigiano

L'Oriago Padova nella penultima di andata del girone B, esce con la seconda sconfitta in taccuino, a favore dei Marchigiani del Cingoli.

Una sconfitta che sbalza i Veneti nella seconda posizione della classifica provvisoria per lasciare il posto proprio al Cingoli insieme al Bologna United.

Inizia la partita al Palasport Comunale di Cingoli alle 18:00 in punto. Da subito i Cingolani impongono il loro gioco e partono in vantaggio, alcune soluzioni ben articolate dei Veneti con la regia di Zennaro e la finalità di Rossi e Pittarella ,mantiene il risultato con una alternanza di sorpassi sul risultato di 4 a 4 nei primi 10minuti di gioco.

Dopo il 10° minuto i Veneti alzano l' asticella del gioco,la partita acquista velocità e sincronismo e passano in vantaggio, ma il Cingoli rimane sempre pronto e nell' inseguire, riagguanta l' Oriago-Padova al 23° minuto con il risultato di 9 a 9, è nel finale di partita che i rivieraschi veneti hanno una battuta d' arresto, ne approfitta il Cingoli che negli ultimi minuti si porta in vantaggio con il risultato di 12 a 10 alla fine del primo tempo.

Il secondo tempo vede subito pronto l' Oriago Padova con Rossi e Nicoletti che al 4°min portano in vantaggio la squadra veneta con lo score di 12 a 13 ma sarà l'unica occasione dei ragazzi di Lucarini e Leandri, il Cingoli si riorganizza e comincia a costruire gioco e a macinare reti, i Veneti vanno in confusione e sembrano incapaci a riorganizzarsi entrano così in un tunnel che li porterà fino alla fine con un divario irraggiungibile.

E così che nei primi 16 minuti il gap si attesta sul 19 a 15 a favore del Cingoli,che spinti dal tifo casalingo rimangono in partita fino alla fine,la partita si conclude con il risultato di 24 a 20.

Buona la prestazione di Nicoletti che sempre in prima fila svolge con cura il suo ruolo da Pivot, buona anche la difesa che pero nel secondo tempo non è riuscita a fermare un Cingoli più organizzato e motivato.

Lodevoli Rossi, Pittarella, Bincoletto e non ultimo Zennaro che hanno cercato in tutti i modi di portare a casa la partita , senza però trovare negli ultimi minuti quel salto di qualità che li potesse aiutare nell' iniziativa.

Cingoli - Arcobaleno Oriago-Padova 24-20 (p.t. 12-10)


Cingoli: Gentilozzi, Barigelli, Nuccelli, Ilari 4, Gambini, Nocelli 9, Grasselli, Arcieri 3, Camperio 1, Trillini, Campana 2, Mangoni 1, Strappini 4, Russo, Matijasevic. All: Nando Nocelli


Oriago-Padova: Bigon, Bincoletto 3, Bresolin, Cecili, De Vettor, Fabbian 2, Nicoletti 2, Pittarella 5, Sarto, Zennaro 1, Rossi 6, Nardin G. 1, Nardin N, Lazarin. All: Giampaolo Leandri-Giuseppe Lucarini


Arbitri: Fato - Guarini


Loriano ©

Sabato 04 Novembre A1M :L'Oriago Padova si impone di misura sul Lions Teramo

Sabato 04 Novembre A1M :L'Oriago Padova si impone di musura sul Lions Teramo

E' stata una partita difficile sia sul piano atletico e sia sul piamo mentale. I Lions venivano da una partita a metà settimana che ha consolidato la seconda posizione in classifica, mentre l' Oriago Padova con un turno di riposo ha avuto la possibilità di recuperare a livello fisico mentale, la ripresa però ha determinato un poco convincente avvio sul piano del gioco .

Il via al Palafarfalle alle 19:30 già da subito il Lions Teramo si impone sul piano fisico, e l'Oriago-Padova cerca di contrappore la velocità e la vivacità ma l'insieme non riesce a concretizzare la soluzione cercata.

Da subito il Teramo si impone sullo score e parte in vantaggio, l' Oriago Padova rincorre e cerca di attennuare il minimo divario , mantenendo la distanza sempre tra 1 e 2 goal.

Nei primi 20 minuti di gioco, è tutta la squadra che in concerto porta in rete la palla, in "primis" Pittarella, a seguire Bincoletto, Fabbian, Nicoletti, portanto il punteggio sul 7 a 7.

I pochi goal portati a risultato fanno specie sul gioco realizzato, è un continuo blocco e ripartenza e un alternanza di fisicità che però non porta il risultato sperato in casa Veneta, difficoltà dovuta ache alla capacità del portiere del Teramo Di Marcello che con le sue parate ha bloccato buona parte degli attacchi dell'Oriago-Padova /p>

Allo scadere del 1° tempo il risultato si conferma a favore del Lions Teramo per 9 a 10 che ha visto la squadra Bianco Rossa sempre un passo avanti alla compagine Veneta.

Al rientro nel secondo time di gara, non cambia di molto quello già visto i lagunar-patavini a rincorrere i Teramani che sono bravi a contrastare e bloccare le ripetute azioni in attacco dei Veneti, dall'altra i Veneti non riescono ad affondare in maniera tale da dare una svolta alla partita.

Sta' di fatto che le due squadre si equivalgono fino all' ultimo e solo l' opportunita di un momento che da' la svolta essenziale e decide l' esito della partita, al minuto 15 del 2° tempo l' Oriago-Padova dopo un recupero stressante si porta in vantaggio con Bincoletto,con il tabellone che segna 15 a 14, e si trova a condurre il gioco mantenendo il vantaggio fino alla fine della partita, è Rossi negli ultimi minuti dà il vantaggio del +2 che porta una sicurezza del risultato parziale , che nel finale viene recuperato con un rigore a favore dei Teramani fermando il tabellone sul punteggio finale di 19 a 18.


Oriago-Padova - Lions Teramo 19-18 (p.t. 9-10)

Oriago-Padova: Bigon, Bincoletto 4, Carraro, Cecili, De Vettor, Fabbian 2, Nicoletti 3, Pittarella 5, Sarto, Zennaro 1, Lucarini, Nardin 2, Rossi 2, Lazzarin. All: leandri-lucarini

Lions Teramo: Di Marcello P, Di Giulio 3, Barbuti, Di Marcello A. 2, Toppi 2, Giampietro 6, Savini 2, Bellia, Pieragostino 1, Valeri 2, Collevecchio, Di Marcello M. All: Marcello Fonti


Arbitri: Zendali - Riello


Loriano ©

Sabato 21 Ottobre A1M :L'Oriago-Padova prima della classe nel girone B insieme al Bologna

Sabato 21 Ottobre A1M :L'Oriago-Padova prima della classe nel girone B insieme al Bologna

E' indubbiamente un risultato storico la posizione in classifica dell' Oriago-Padova nel girone B della massima serie Nazionale nella 5a giornata di campionato, conquistata Sabato 21 Ottobre in trasferta contro il Metelli Cologne, ma è soprattutto frutto di costanza e tatticità del gioco messo in campo dalla squadra, dove ognuno è chiamato a dare il proprio contributo senza risparmio e con la massima collaborazione.

Il duo Lucarini-Leandri hanno preparato la squadra in settimana con minuzioso e particolare lavoro, con l' obbiettivo di vincere la partita contro una squadra il Metelli Cologne che ha dalla sua una buona esperienza di gioco nella massima categoria del campionato Nazionale di pallamano.

Il fischio d' inizio alle 20:30, le squadre dopo i convenevoli saluti, iniziano il gioco e l' Oriago-Padova conduce da subito l' azione della partita, dopo i primi 10 min i ragazzi del duo Lucarini-Leandri conducono con il punteggio di 4 a 1 a segno vanno: Nardin G,Zennaro e Pittarella , ma il Cologne non perde la bussola e con esperienza prende le misure, e al 14° minuto si porta ridosso alla squadra avversaria con il punteggio di 5 a 4.

Il team Lagunare-Patavino capisce che davanti ha una squadra che forte della sua fisicità stà tentando il colpaccio, e con astuzia e velocità la squadra veneta si contrappone al gioco avversario, mantenendo fino a 4 minuti dalla fine del primo tempo il vantaggio con un parziale nella media di +2 con il risultato al 27°min di 8 a 10 a favore dei Veneti, in questa parte di gioco si alternano con continuità nella realizzazione Fabbian, Nicoletti Bincoletto, è a questo punto che il Cologno Metelli mette in campo l' orgoglio sportivo e con una serie di azioni ben finalizzate si porta in vantaggio allo scadere del primo tempo con il risultato di 11 a 10.

Il secondo Tempo inizia a favore del Metelli Cologne che con precisione e efficacia fionda nella rete dell' Oriago Padova 3 goal che portano il risultato sul 14 a 10 segue un periodo dove si alterna un equilibrio di gioco per entrambe le compaggini, e i portieri di entrambe le squadre fanno il loro lavoro, per contenere i ripetuti attacchi di entrambi gli attacchi.

ma si stà avvicinando il momento "Clou" che da' la svolta definitiva, 3 minuti velocissimi che determinano il finale pazzesco di questa partita densa di emozioni, al 28° minuto le squadre sono in parita con il risultato di 20 a 20 il Metelli chiede il Time Out e al rientro a 0:59 sec segna il goal della speranza passando in vantaggio, gli spalti si infiammano e entrambe le tifoserie scatenano l' inferno tra tamburi, grida di entusiasmo e di incitazione l' Oriago-Padova chiede il Time Out a 46 sec. dalla fine al rientro un' azione veloce dei veneti a 13 sec dalla fine porta in parità il match grazie a Fabbian, all' avvio dal centro campo un' azione in attacco del Cologne viene intercettata da Nardin che lancia senza indugio Fabbian in contropiede che attraversa tutto il campo e scarica su Pittarella sulla destra che con precisione infila in rete, concretizzando a 2 sec dal fischio finale il match point della partita, il risultato di 21 a 22 a favore dei veneti ghiaccia la tifoseria Colognese mentre il tripudio dei sostenitori Veneti si fa' sentire all' inverosimile.

La squadra Veneta esce a testa alta in questa 5a partita e si conferma leader insieme al Bologna del Girone B, tutti i giocatori hanno dato il massimo senza risparmio alcuno e possono prepararsi con un turno di riposo alla difficile partita tra le mure di casa contro il Lions Teramo squadra che fino a questo punto ha perso una sola partita contro la fortissima Bologna e si posiziona al 2° posto della classifica.

Buona la prestazione di Cecili portiere dell' Oriago-Padova che ha rappresentato la leva per il raggiungimento del risultato finale, e insieme ai centrali Zennaro e Fabbian che con il loro gioco articolato hanno dato la possibilita di mandare a segno in più occasioni i compagni di gioco.


Metelli Cologne - Arcobaleno Oriago-Padova 21-22 (p.t. 11-10)


Metelli Cologne: Mercandelli, Piletti, Foglia, Metelli, Barbariga 4, Piantoni 1, Sirani, Alessandrini, Soldi 4, Magri, Lancini 1, Riello 8, Mazza 3, Manenti. All: Filo Kokuca

Oriago-Padova: Fabbian 3, Bigon, Nardin 3, Rossi, Bincoletto 1, Carraro, Zennaro 3, Pittarella 10, Sarto, De Vettor, Lucarini, Nicoletti 2, Cecili, Bresolin. All: Giampaolo Leandri


Arbitri: Alperan - Scevola


Loriano ©

Mercoledì 18 Ottobre 2017 Rubrica Oggi parliamo di....

Serie A1M - Rubrica dedicata ai giocatori della Pallamano Oriago-Padova

Pittarella dell' Oriago-Padova uno dei Migliori Marcatori nella serie A1M.

Inizia oggi la rubrica "parliamo di" dedicata ai giocatori della pallamano Oriago-Padova, per allargare le informazioni nel panorama della pallamano nazionale sul ruolo che sono chiamati a ricoprire in squadra.

Oggi "parliamo di .........

Si è certificato con ben 32 reti in questo quarto di Regular Season Pittarella ala destra dell' Oriago-Padova,che si posiziona al terzo posto del podio e si conferma uno dei migliori marcatori del campionato di serie A1 Maschile, prima di lui al secondo posto del podio Tumbarello del Mezzocorona che ha realizzato 33 reti, e sul gradino più alto Pivetta del Carpi che ha messo nel sacco ben 34 reti.

Un bel traguardo per Pittarella che con il ruolo di ala destra è dotato di buone capacità di ripartenza ed un tiro più preciso che potente, Infatti trovandosi a tirare con una visuale piuttosto ristretta dall'angolo di porta è abile a "spiazzare" il portiere con tiri imprevedibili.

Bravo nei tiri diretti e nel tipo di tiro detto in Erett, effettuato in genere dalle ali non di mano, che sfruttano la curvatura del corpo per evitare il portiere,ha anche buone qualita nel ruolo difensivo, inoltre ricopre il ruolo in squadra anche di rigorista ed ha dalla sua una buona realizzazione dai sette metri.

Un giocatore completo che ha nel proprio dna la costanza di gioco, l' imprevedibilità e la velocità di esecuzione.

Ha sempre giocato con la fortissima Cellini Padova e da un paio d'anni con l' esperimento nella nuova società di Pallamano Oriago-Padova,data dalla fusione dei giocatori delle due società, portando il nuovo team in breve tempo a giocare dalla serie A2 alla A1 massima rappresentazione della Pallamano Nazionale.


Loriano ©

Sabato 14 Ottobre 2017 L'Oriago-Padova Vince e Convince

Serie A1M - L'Oriago-Padova Vince e Convince

Sabato 14 al Palafarfalle di Padova l' Oriago-Padova vince la partita contro l' E.Go Tavernelle davanti ai suoi tifosi che hanno partecipato con entusiasmo al match, incassando 2 punti che cominciano a delineare le posizioni in classifica del Girone B nella massima serie del campionato A1 .

Inizia la partita e le squadre non conoscendosi a livello sportivo si studiano per analizzare su quale fronte poter andare a segno, nei primi 15 minuti prima l' Oriago-Padova va a segno con Nardin,Pittarella,Nicoletti e Zennaro, dando l' impressione che la partita sia a favore dei Lagunar-Patavini (5 a 3),ma una serie di goal in successione dell' E.Go Tavernelle porta in equilibrio la partita con il risultato al 14° min di 7 a 7.E' al 16° min che l' Oriago-Padova comincia a prendere in mano la situazione e imprime una prima accelerazione alla partita, in questo contesto risaltano le prestazioni di Pittarella e Zennaro che portano la palla a rete con attenzione e precisione, portando il risultato alla fine del 1° tempo sul 16 a 11 per la squadra di casa. Buone in questo frangente le iniziative di Bincoletto e De Vettor che danno sul finale il loro contributo allo score .

All' avvio del 2° tempo i ragazzi dell' Oriago-Padova premono sull' acceleratore e allungano il divario portando il tabellone al min 12 del secondo tempo sul risultato di 22 a 13 (parziale +9 ), l' EGo Tavernelle in questo frangente è in chiara difficoltà e cerca in qualche modo di rompere gli schemi precisi e ordinati della squadra di casa, riesce così ad arginare un po' il divario portando sul punteggio sul 23 a 17 al min 18,ma non cè nulla da fare per i ragazzi del coach Lalic, il duo Lucarini Leandri mette in campo la miglior performance in fase d' attacco, e gli incontenibili Zennaro, Bincoletto e Rossi fermano lo score finale sul 27 a 20 a favore dell' Oriago Padova.

Una menzione particolare al duo Zennaro e Pittarella che con i loro 9 goal ciascuno, hanno dato la certezza matematica al divario tra le due squadre, e il buon lavoro fatto nella parte centrale dell' area avversaria a cura del pivot Nicoletti che ha rappresentato la vera spina del fianco della squadra ospite.

Buona la performance di Cecili , che sbarrando la porta ad alcuni interventi ha determinato l' allungo nella fase centrale della partita.


Oriago-Padova – E.Go Tavarnelle 27-20 (p.t. 16-11)


Oriago-Padova: Bigon, Bincoletto 4, Cecili, De Vettor 1, Fabbian, Nardin, Nicoletti 2, Pittarella 9, Sarto, Zennaro 9, Lucarini, Rossi 1, Nardin 1, Carraro. All: Giuseppe Lucarini


E.Go Tavarnelle: Ciani, Vanni, Bevanati 1, Vermigli, Pesci, Singh, Talluri, Provvedi 5, Petrangeli 3, Vucci 2, Borgianni E. 6, Varvarito 2, Pelacchi 1, Borgianni A. All: Nedeijko Lalic


Arbitri: Nguyen – Lembo


Loriano ©

30/09 A1M : L'Oriago-Padova mette nel sacco la prima vittoria contro il Terraquilia Carpi

Serie A1M - L'Oriago-Padova registra la prima vittoria contro il Terraquilia Carpi

Sabato 30 settembre vede l' Oriago-Padova in Trasferta a Carpi, contro la squadra che l' anno scorso ha conquistato il 3° posto nella finale del campionato della massima serie.

Partita difficile per l' Oriago perchè dovrà recuperare lo svantaggio imposto dal Pantarei Modena nella seconda partita d' andata.

Il Terraquilia con Samir Nezirevic nuova guida tecnica, si trova fin da subito ad organizzare il gioco, in attacco il gioco si fa veloce, e l' Oriago-Padova fatica a tener testa, i Carpigiani passano in vantaggio e danno il via alla giostra di punti che vanno ad incrementare il tabellone , il risultato al primo quarto di gioco si conferma sul 7 a 4 a favore della squadra di casa.

Il duo Lucarini Leandri cerca di dare impulso al gioco e cercano i varchi per dare maggior concretezza alle azioni in attacco, e trovano alcune buone iniziative da parte di Nardin G, Fabian e Bincoletto che portano il risultato al 20° minuto sul 9 a 9.

Il Terraquilia Carpi cerca la motivazione che porti il risultato dalla sua parte ma i ragazzi lagunar-patavini sono bravi a rispondere palla su palla lo score al 25° min è sul 12 a 12, i Carpigiani però vogliono chiudere il 1° tempo con orgoglio, e sotto la spinta del coach Nezirevic si riprendono il vantaggio di due lunghezze chiudendo il primo tempo con il punteggio di 17 a 15.

Inizio del secondo tempo e il Terraquilia tiene il campo per i primi 7 min,ma non finalizza a dovere le possibilità costruite ,l' Oriago con i bravi Bincoletto, Rossi, Bison e Pittarella portano il risultato sul pareggio di 20 a 20.

Il 20°min del 2° tempo è il momento fatidico ,dove i coach dell' Oriago-Padova danno nuova linfa alla squadra, la difesa crea una copertura che non dà possibilità al Terraquilia di prendere il vantaggio sperato, e la squadra dell'Arcobaleno si crea il vantaggiodi +3 al 23° min , con il punteggio di 27 a 30 a favore degli ospiti, a questo punto i Carpigiani perdono l' equilibrio di squadra dando l' opportunità all' Oriago-Padova di determinare l' allungo definitivo con lo score al 27° per 28 a 33 con Pittarella, Nicoletti,Fabbian, Bison e Bincoletto, Nicoletti pivot dell' Arcobaleno chiude definitivamente al 29° min il risultato, e la vincita in casa del Terraquilia per il risultato di 30 a 34 a favore dei veneti.

Buone le performance dell' Arcobaleno Oriago-Padova con una vincita fuori casa che aiuta a consolidare l'obiettivo di metà classifica, in particolare è da esaltare la prestazione di Nicoletti (7 reti) e Pittarella (6 reti), e a completare il quadro, le reti di tutti gli altri componenti la squadra.

Da sottolineare inoltre anche i coach Lucarini e Leandri che sono riusciti a costruire una partita in ogni istante, e sono riusciti a trovare il momento preciso, dove dare la svolta necessaria per ottenere la vittoria meritata.


Terraquilia Carpi - Oriago-Padova 30-34 (p.t. 17-15)


Terraquilia Carpi: Lonardi, Malagola 2, Kovacevic 9, Nicolazzo, Giannetta, Pivetta 6, De Giovanni, Santilli 2, Vaccaro 7, Guariso, Leonesi, Piccolo, Beltrami 4, Kere. All: Samir Nezirevic


Oriago-Padova: Carraro, Fabbian 5, Bigon 4, Nardin 4, Rossi 1, Bincoletto 5, Zennaro, Pittarella 6, Sarto 2, De Vettor, Lucarini, Nardin, Nicoletti 7, Cecili. All: Giuseppe Lucarini


Arbitri: Dalla Bona - Plotegher


Loriano ©

24/09 A1M : L'Oriago-Padova cede il passo al Palafarfalle di Padova

Serie A1M - L'Oriago-Padova cede il passo al Palafarfalle di Padova

Era nel pronostico che la parita di sabato presentasse delle difficoltà importanti, nma non così evidenti da pregiudicare il risultato finale.

Alle 19:30 al Palafarfalle di Padova il fischio d' inizio e il Pantarei Modena sigla il punto di vantaggio che si protrarrà fino alla fine del primo tempo.

I ragazzi dell' Arcobaleno iniziano a produrre degli schemi già provati e riprovati, ma trovano davanti il muro del Pantarei Modena e i centrali trovano difficolta a realizzare, trovano però la possibilità di andare a rete con le ali Pittarella e Nardin, che non sprecano le occasioni.

nel primo quarto di frazione l'Oriago crea gioco e schemi , la velocità di azione però non produce effetti soddisfacenti e il Pantarei ferma ogni iniziativa creata dall' Arcobaleno, Zennaro cerca in ogni modo di creare l' oppurtunità di andare a rete, a volte però la poca concentrazione fa' sfumare l' intento. il primo tempo si conclude con il vantaggio del Modena per 11 a 10.

Nella seconda frazione di gioco i coach Luccarini/Leandri tentano l' allungo con uno dei migliori della serata, Pittarella sulla destra e due volte su rigore, portando lo score sul vantaggio di 16 a 15 a favore della squadra locale, il tabellone segna il 14° minuto del secondo tempo, sembra la svolta per poter rassicurare la squadra e portare a casa il risultato, ma il Pantarei non ci stà, e cerca di insidiare fino all' ultimo l' Oriago-Padova, Da prima l' espulsione del difensore centrale numero 60 al 58esimo minuto, sul risultato di 22 a 22, poi in finale di partita al min 59 e 58sec, l' arbitro decreta l' espulsione di Bincoletto per un interveno su ultimo uomo e decreta dopo una consultazione con il secondo giudice di gara, il rigore dai sette metri, che dà lo scacco matto all' Arcobaleno Oriago-Padova con il risultato di 23 a 22.

Vince la partita il Pantarei Modena che con un gioco non troppo elaborato ma con volontà e determinazione guadagna i primi due punti in classifica, importanti perchè guadagnati fuori casa, dall' altro l' Arcobaleno non ha saputo convincere in pieno, grande elaborazione dei sistemi di gioco, ma poche finalità a concretizzare il lavoro fatto nell' area avversaria.

Nota di merito a Pittarella che ha segnato ben 11 reti su un totale di 22 dando una spinta offensiva notevole, e concretizzando al meglio il gioco della squadra Lagunar Patavina.

Ora nella prossima partita la squadra Veneta con l' espulsione di due giocatori importanti come Bincoletto e Nicoletti dovrà dare il massimo contro il Terraquila Carpi per portare a casa il risultato, per una ottenere una posizione di metà classifica del girone B .


Arcobaleno Oriago-Padova - Pantarei Modena 22-23 (p.t. 10-11)


Oriago-Padova: Bigon, Bincoletto 1, Carrara, Cecili, De Vettor, Fabbian 2, Nardin N, Nicoletti, Pittarella 11, Sarto, Zennaro 1, Rossi 2, Nardin G. 5, Lucerini. All: Giuseppe Lucarini


Pantarei Modena: Barbieri 2, Bonacini, Noni 3, Bortolotti 1, Di Felice 2, Di Maggio G. 6, Di Matteo N. 3, Dondi, Jahollari 1, Mattioli 1, Mezzetti 1, Reso, Ralli, Panettieri 3. All: Francesco Sgarbi


Arbitri: Bazzanella - Stilo


Loriano ©

23/09/2017 Serie A1M - Al Palafarfalle l' incontro fra le due neopromosse del girone B

Serie A1M - Al Palafarfalle l' incontro fra le due Neopromosse del girone B

Sabato 23 Settembre alle ore 19:30 l'Arcobaleno Origo-Padova ospita al Palafarfalle di Padova la neo promossa Pantarei Modena.

Già le due squadre hanno avuto il modo di incontrarsi al trofeo di Malo,mettendo in mostra le loro qualità senza forzature, ma quella di sabato sarà una partita alquanto diversa , entrambe le squadre vogliono giocare al massimo,L'Arcobaleno Oriago-Padova per rimanere agganciato ai primi posti della classifica, il Pantare Modena per cominciare ad ingranare la marcia, e conquistare i primi punti, vista la sconfitta subita contro il Cologne nella prima di campionato.

Sicuramente il coach Leandri dovrà affrontare il match con la sicurezza e l' impegno che ha messo in campo fin dalla prima partita contro il Bologna, senza sbavature che potrebbero offuscare la prestazione, sapendo che la difesa del Modena è di fatto compatta e affidabile, ed essendo una neopromossa vuole ben figurare nel girone B.

Un appello a tutti i tifosi dell' Arcobaleno Oriago-Padova per intervenire sugli spalti alle 19:30 al palafarfalle in zona Mortise a Padova, a dar man forte e incitare la squadra, perché come sappiamo il pubblico è sempre l' uomo in più, che può fare la differenza.


Loriano ©

17/09/2017 L'Oriago Padova ottima prestazione a Bologna

17 Settembre inizio campionato Bologna United -- Arcobaleno Oriago-Padova

L' Oriago-Padova ha iniziato con il piede giusto la prima partita di campionato in Trasferta, tra le mura del Palazzetto dello sport dell' Handball Bologna con il risultato finale di 23 a 23.

Pareggio che non era nel pronostico pre-partita, il campo però ha dimostrato che la squadra lagunar-patavina, guidata dal coach Leandri,ha dato esempio di carattere e buona peparazione atletica.

Fischio d' inizio alle 20:30 e subito nei primi minuti il Bologna mette l' acceleratore e fissa al 4° min il risultato di 4 a 0 ,Leandri e Lucarini cercano di correre ai ripari e danno avvio con le palle in rete di Pittarella Nardin e Nicoletto e Fabbian e a supporto l' intera difesa che crea un muro al continuo attacco del Bologna, portando il risultato al 18° min di 7 a 5 .

La rimonta non si ferma ancora e il Bologna perde lo smalto che lo avveva visto protagonista a inizio partita, i veneti ne approfittano e al fischio finale del 1° tempo si portano in parità con il punteggio di 11 a 11.

Complici della rimonta Nardin e Bigon ma soprattutto l' accelerazione del gioco che nei 4 minuti finali ha visto De Vettor,Nicoletti,Bingoletto e Fabbian mettere a segno le palle che portano nei spogliatoi le squadre in perfetto pareggio.

Il secondo tempo vede un equilibrio di gioco per entrambe le compagini in campo, che si mantiene per tutta la durata della frazione di gioco,il secondo tempo si dvide in due parti ,fino al 7° minuto del 2° tempo è la squadra veneta a tallonare la squadra di casa, dal 10° al 30° min si ribalta la condizione, dove il Bologna è costretto a inseguire, lo scarto del punteggio è sempre di un punto, il Bologna raggiunge nel finale il pareggio segnando sul tabellone lo score di 23 a 23 .

Nota di Merito a Cecili, portiere della squadra veneta, che in più occasioni ha dato prova di ben meritare il ruolo di estremo difensore.

La squadra dell' Oriago-Padova nella sua prima uscita casalinga si presenta come un comparto solido e ben strutturato all' altezza della promozione nella massima serie, ben figurando nel gioco e nella concentrazione individuale.

Bologna United - Oriago-Padova 23-23 (p.t.11-11)


Bologna United:

Bonassi 5, Pasini, Pedretti 1, Argentin, Mula, Tedesco 1, Rossi, Nardo, Gherardi 3, Santolero, Nascetti 1, Bosnjak 5, El Haiek, Garau 7. All: Giuseppe Tedesco


Oriago-Padova:

Carraro, Fabbian 3, Bigon 1, Nardin G. 2, Rossi 2, Bincoletto 2, Zennaro 3, Pittarella 6, Sarto, De Vettor 1, Nardin N, Nicoletti 3, Cecili, Bresolin. All: All: Giampaolo Leandri


Arbitri: Carrera - Rizzo


Loriano ©

Inizio Campionati Nazionali Serie A1 Maschile 2017/18

filler image

16 Settembre inizio Campionati NazionaliSerie A1 Maschile 2017/18

L'Arcobaleno Oriago-Padova al VIA nella massima serie

Eccoci a riprende il nuovo anno sportivo nel Girone B della serie A1 Maschile, dopo la promozione storica della società UISP Arcobaleno nell' Olimpo della pallamano Nazionale , l' Arcobaleno Oriago-Padova si presenta all' appuntamento di Sabato 16 settembre in località Castenaso alle ore 20:30 contro il Bologna United. La squadra Veneta si presenta con i giocatori con i quali ha raggiunto la promozione alla massima serie l' anno scorso, con l' aggiunta di Bigon Samuele nuovo inserimento proveniente dall' Emmeti. I ragazzi lagunar-patavini forti di un secondo posto al trofeo di Malo contro le squadre di nota esperienza in serie A , come il Cingoli e il Modena che sono presenti nello stesso girone, si troverà a Giocare fuori casa contro il Bologna United, squadra che almeno sulla carta , è quella più accreditata a passare il girone, sarà una partità difficile da giocare, sopprattutto perchè il Bologna avrà dalla sua parte il pubblico di casa a sostenere la squadra, e il nuovo arrivo Bosniak il quale nella passata stagione ha trascinato la Terraquilia Carpi fino alle semifinali scudetto e coppa Italia. I tecnici Leandri e Luccarini dovranno mettere in campo la migliore esperienza per portare a casa il risultato, e cominciare così in positivo per restare nei primi posti della classifica generale del girone B.


Loriano ©

Campionati Nazionali: varati i calendari 2017-18 di Serie A1 Maschile, Serie A1 Femminile e Serie A2 Maschile

filler image

19 luglio 2017 Campionati Nazionali: varati i calendari 2017-18 di Serie A1 Maschile, Serie A1 Femminile e Serie A2 Maschile

La FIGH (Federazione Italiana Giuoco Handball) ha varato i calendari della Serie A1 Maschile e Femminile, per la stagione 2017/18. I calendari sono consultabili nell’apposita sezione del sito web www.figh.it.

Serie A1 Maschile Allo start della stagione, il prossimo 16 settembre, si presentano 28 squadre suddivise in 3 gironi. Si riparte dal titolo conquistato dal Bozen all’esito della passata stagione, dopo la serie di finale contro la Junior Fasano. Questa la suddivisione dei gironi:

Girone A: Bozen, Trieste, Brixen, Metallsider Mezzocorona,
Cassano Magnago, Pressano, Malo, Eppan, Molteno,
Alperia Meran

Girone B: Bologna, Terraquilia Carpi, Romagna, Cingoli,
Cologne, E.GO Tavarnelle, Arcobaleno Oriago-Padova,
Pantarei Modena, Lions Teramo

Girone C: Lupo Rocco Gaeta, Fondi, Conversano, Junior Fasano,
Teamntework Albatro, Benevento, Andrea Licitra Crazy Reusia,
Noci, Valentino Ferrara                                     
                                    

Terminata la Regular Season, per le prime due squadre di ogni girone proseguirà la lotta per lo Scudetto, mentre a scorrere inizierà la rincorsa ad un posto nella Serie A1 a girone unico del campionato 2018/19. Formula articolata in più fasi (consultabile qui), quella della Serie A1 del prossimo anno, che metterà in palio, in definitiva, i seguenti posti:

Poule Play-Off [2^ fase]: n° 6 promozioni
Poule Promozione [2^ fase]: n° 3 promozioni
Play-Out Permanenza [5^ fase]: n° 3 promozioni
Play-Off Permanenza [6^ fase]: n° 1 promozione
Serie A2 Maschile: n° 1 promozione                        
                                    

Serie A1 Femminile Salerno difenderà lo Scudetto conquistato nella stagione scorsa contro l’Indeco Conversano a partire dal 7 ottobre, data del taglio del nastro per il prossimo campionato di Serie A1 Femminile. Sono in totale 12 le squadre pronte a sfidarsi, con la formula che prevede – nel dettaglio – una Regular Season con gare di andata\ritorno e successivamente Play-Off Scudetto con semifinali e finale. Queste le squadre al via:

Brixen, Casalgrande Padana, Indeco Conversano,
 Flavioni, Salerno, Mechanic System – Wurbs Oderzo, 
 Cassano Magnago, Olimpica Dossobuono, Leonessa Brescia, 
 Ariosto Ferrara, Estense, Teramo                    
                                    

Serie A2 Maschile Un totale di 49 formazioni per un posto soltanto in Serie A1. Da qui parte – con giornata inaugurale il 7 ottobre prossimo – la stagione 2017/18 della Serie A2 Maschile. Alla fase iniziale a gironi, seguirà una Final8 alla quale accederanno le 1^ classificate dei 5 gironi e le 2^ classificate dei Gironi B\C\D, ovvero quelli con il maggior numero di team. Alla Final8 il compito di individuare la squadra promossa in A1. Questa la composizione dei gironi:


Girone A: Cassano Magnago, Ferrarin, Crenna, Leno, Ventimiglia, Verdeazzurro, Raimond Sassari, Selargius

Girone B: Brixen, Malo, Taufers, Emmeti Group, Rovereto, Oderzo, Estense, San Vito Marano, Opicina, Vigasio, Ferrara United

Girone C: Olimpic Massa Marittima, Chiaravalle, Parma, Faenza, Rapid Nonantola, Ambra, Bastia, Monteprandone, Poggibonsese, Secchia Rubiera, Carrara, Camerano

Girone D: Altamura, Lazio, Pharmapiù Città Sant’Angelo, Capua, Atellana, Free Time Manfredonia, Putignano, Proger Teramo, Ginosa, Esperanto Fondi

Girone E: CUS Palermo, Enna, Il Giovinetto, Girgenti, Team Alcamo, NiGi Kelona, HC Mascalucia, Messina
                                    

Articolo tratto dal sito Figh ©

La Parola del Presidente del Tecnico e del Capitano della UISP Arcobaleno

filler image filler image filler image

La Parola del Presidente del Tecnico e del Capitano della UISP Arcobaleno

Il Presidente – Mauro Lazzarin

Promozione, un traguardo inatteso. “Ad inizio stagione il nostro obiettivo era la salvezza”, rivela il patron del sodalizio veneto, Mauro Lazzarin. “Sono molto soddisfatto dei risultati ottenuti e non potrebbe essere altrimenti. Oltre che la promozione in Serie A con la prima squadra, abbiamo ottenuto altri risultati importanti: siamo arrivati in finale con l’U18 maschile e con l’U14 femminile. Abbiamo puntato tanto sui giovani, la prima squadra ha un’età media di 23 anni . È da sempre nella nostra filosofia curare il vivaio e questo ci ha dato grandi soddisfazioni. Il tutto in un contesto reso difficile dall’assenza di una palestra comunale che ha portato i nostri ragazzi a doversi spostare sui campi di Padova e Mirano per poter giocare. Per il futuro speriamo di aver avere finalmente a disposizione un palazzetto per poter portare avanti al meglio il nostro programma di valorizzazione”.

Il Tecnico – Giampaolo Leandri

“Questa promozione è un sogno! Dieci anni fa siamo partiti con un gruppo di ragazzi U18 e oggi ci ritroviamo in Serie A. Quest’anno si sono aggiunti al gruppo i ragazzi del Cellini e questo inizialmente ha rappresentato una grossa incognita. C’era il timore che l’incontro di due gruppi consistenti di giocatori che venivano da esperienze diverse sarebbe stato un problema; che ci potesse essere una diversa interpretazione e visione della pallamano; che l’amalgama non avrebbe funzionato. Ed invece i ragazzi ci hanno messo tanto del loro: hanno fatto un grande lavoro dentro e fuori dallo spogliatoio. Non ci saremmo mai aspettati di raggiungere così presto questo traguardo. Avevamo come obiettivo quello di piazzarci tra i primi quattro. Il tasso tecnico c’era e i ragazzi sono stati bravissimi: quelli del Cellini a dimostrare grande umiltà e spirito di adattamento e quelli che già giocavano nell’Arcobaleno ad accelerare il passo per tenere il ritmo. Il resto è avvenuto grazie alla disponibilità della Società, alla giusta gestione del gruppo e ad un po’ di fortuna che non ha guastato”.

Il Capitano – Nicolò Zennaro

“Questa promozione è per noi un passo bello e inaspettato, a inizio stagione non l’avremmo immaginato. Per me, arrivare in Serie A con la squadra con cui ho iniziato a giocare da piccolo è davvero un sogno che si realizza. Nella partita che ci ha regalato la promozione con due giornate di anticipo siamo partiti carichi sapendo che potevamo portare a casa il risultato; l’allenatore ha gestito bene l’incontro; è stata davvero una grande emozione. L’anno prossimo sarà difficile, c’è un grosso divario da colmare con le squadre che già militano nella massima serie. Noi sicuramente ce la metteremo tutta e affronteremo questa nuova sfida a viso aperto”.


Intervista tratta dal sito Figh ©

28/05/2017 La UISP Arcobaleno al torneo di Leno2017

28/05/2017 La UISP Arcobaleno al torneo di Leno2017

Il 28 Maggio la UISP Arcobaleno di Oriago ha partecipato al 14° torneo di pallamano di Leno

Al torneo hanno partecipato inoltre il Taufers SSV , il Grosseto Follonica, il Torbole , il Leno squadra che ha organizzato il torneo.

La UISP Arcobaleno ha vinto il girone iniziale , mentre nella partita finale nello scontro diretto con il Leno si èpiazzata al secondo posto della classifica.

E' stata una bellissima giornata di sport, anche se molto calda e dura nel gioco , ma le ragazze lagunari hanno confermato la grande stagione appena trascorsa.

Ricordando che questa è una squadra che ha iniziato quest'anno il percorso agonistico, e con grande impegno, grinta e volontà sportiva, ha trovato grandi soddisfazioni.

Ringraziamo tutti i genitori che durante tuttti gli impegni non hanno mai mancato di dare il loro appoggio morale e aiuto logistico.

Ora ci aspetta l' ultimo impegno stagionale l'11 Giugno con il torneo CONI, sperando di ottenere anche quì un ottimo risultato, e poi tuttti in vacanza, aspettando Settembre per poter ricominciare con il gruppo al completo il prossimo anno sportivo, magari con qualche altro nuovo inserimento.


  Torneo di Leno 2017 Classifica und 14 fem                                     
                                     SQUADRA  PUNTI  G   V   =  P  DIFF 
                                     LENO 14    6    3   2   0  1  14
                                     ARCOBAL.   6    3   2   0  1  -5
                                     GROSSETO   3    3   1   0  2  -10
                                     TAUFERS    0    3   0   0  3  -18
                                     TORBOLE    0    3   0   0  3  -48

Pitteri M. ©

24/04/2017 L'Arcobaleno nell' Olimpo delle Grandi della pallamano

filler image filler image

24/04/2017 L'Arcobaleno nell' Olimpo delle Grandi della pallamano

Sabato 22 Aprile rimarrà negli gli annali della storia della pallamano Veneta e sopratutto per Oriago, un paesino di poche miglia di abitanti della riviera del Brenta, la promozione con due giornate d'anticipo, della UISP Arcobaleno nella massima serie del campionato nazionale della pallamano Italiana.

La società che non aveva ancora smaltito la gioia del passaggio dalla serie B alla serie A2 nell' anno sportivo 2015/2016, si trova, dopo uno sguardo attento di alcuni tecnici della UISP Arcobaleno e del Cellini, con la fusione dei migliori giocatori dell'una e dell'altra società, a continuare la festa iniziata 2 anni fa, con la promozione nella categoria superiore.

la storia iniziata un ventennio fa, quando la pallamano aveva soltanto pochi adepti e la UISP Arcobaleno ha fatto con molto lavoro e encomiabile adattamento a ogni tipo di avversità (mancanza palestre e spostamenti gitani) a giocare con sportività e spirito di correttezza una pallamano fatta di piccoli passi per arrivare oggi ad un traguardo decisamente fatto di partecipazione.

La partita di Sabato 23 contro il Gridiron si presentava alla portata della squadra lagunare, sessanta minuti ricchi di agonismo e pathos sanciscono il successo dell’Arcobaleno Oriago sul parquet casalingo di Mirano. Si è iniziato con un minuto di silenzio per onorare la memoria del ciclista Michele Scarponi.

Va in vantaggio al 3° minuto il Gridiron su Rigore, ma subito arriva il pareggio della squadra di casa, si sussegue un gioco articolato e veloce dell' Arcobaleno che ingrana la marcia e comincia a macinare reti,al primo quarto d'ora il risultato si evidenzia sul 8 a 2, reti di Melato, Nardin N.,Sarto,Bincoletto,Fabbian,Lazzarin.

il Gridiron si scopre su diversi fronti , le ali dell' Oriago Lazzarin e Nardin vanno a segno più volte come i tiri dei centrali e dei terzini in particolare di Sarto, Pittarella,Bincoletto.

Al 30esimo del primo parziale l' Oriago conduce con il punteggio di 18 a 7, poco si è visto nelle fila del Gridiron poco realizzatvo che va a punteggio con Argentin il principale regista della squadra di San Fior.

Nel primo tempo si fa ben vedere Carraro che con le sue parate ha messo un tappo sui 3 metri per 2 dell' insacco a rete da parte della squadra ospite.

Inizia il secondo tempo, e a ben vedere si capisce da subito, che l' Oriago è già con la testa alla festa della fine partita, il Gridiron comincia a segnare e al 15°min.

si porta sul punteggio di 23 a 16, recuperando una parte del gap e portandosi a -7 punti per un probabile pareggio, l' Arcobaleno vede che non puo' deludere il pubblico di casa inizia la giostra delle reti portandosi nella fase finale sul punteggio di 33 a 21.

Anche nel secondo tempo ha avuto risalto l'estremo difensore dell' Oriago il grande Cecili, che con le sue parate e riuscito a dare ampio respiro al divario del risultato, nei momenti dove l'Arcobaleno era in campo con soli 4 uomini a causa di alcune ammonizioni inflitte dalla coppia arbitrale.

Al fischio finale si è dato via alla festa della promozione della squadra nel massimo campionato della pallamano Italiana, con l' esaltante gioco di spumanti e stelle filanti messo in scena dalla UISP Arcobaleno .

Un Grazie a tutti i giocatori per le ottime performance espresse in questo campionato , un grazie agli allenatori Leandri Gianpaolo e Pesce Stefano che con il loro impegno che va avanti da un decennio hanno portato la UISP Arcobaleno sul podio più alto della pallamano.

un Grazie al direttore responsabile della Squadra Cagnin Claudio che ha saputo diriggere questo gruppo verso l' obbiettivo finale nella massima serie.

Un Grazie al Presidente Lazzarin Mauro che da sempre con la sua caparbietà e la sua umiltà ha saputo coltivare fin dagli inizi gli uomini giusti e a tessere le maglie per il finale esaltante di cui stà approffitando la Polisportiva UISP Arcobaleno di Oriago.

Un Grazie ai tifosi e ai Supportes che non hanno mai fatto mancare l’affetto e il sostegno per la squadra.

Uisp Arcobaleno -- Gridiron 33-21 (p.t. 18 – 7 )


Uisp Arcobaleno:

Biancoletto G.(4) Carraro A., Cecili G., Coltro E.(3) Fabbian S.(5) Favaro A.(1) Ferrotti S.(1), Lazzarin D.(5) Melato A.(1), Nardin N.(3) Pittarella M. (2) Sarto M.(5), Zennaro N.(4) Nardin G.(2)

Allenatore: Leandri Gianpoalo


Handball Gridiron:

HANDBALL GRIDIRON: Agiurgiuculese S., Argentin A.(10) ,Baldissera.F, Campo Dall’Orto.F(4) ,Fracas M., Gava, Marcon.S, Minet.A(1), Pittia.L, Randich.M, Tocchetto.E(2), Tonon A, Tonon And.(1), Tonon Dav.

Allenatore: D'Ambros Omar


Arbitri: Rossetti M -- Rossi M.


Loriano ©

11/03/2017 Per un punto l' Oderzo perse la "capa"

filler image

Per un punto l' Oderzo perse la "capa"

Mai definizione è più azzardata la UISP Arcobaleno Oriago si impone sull' Oderzo, nel Palazzetto dello Sport Opitergino con il risultato di 25 a 26.

La frase citata stà a significare la perdita, di qualcosa d'importante e di desiderato, e per l Oderzo che giocava in casa, rappresenta ad oggi la mancata opportunità di fare il salto di qualità e l' esordio nella massima serie della pallamano.

Questo a vantaggio della UISP Arcobaleno che con questa vittoria ipoteca con grande probabilita il passaggio nella seri A nel prossimo campionato.

La partita fin dall' inizio si presentava difficile sia perchè giocata in casa degli opitergini e sia perchè l' Oderzo arrivava rinforzato nel pathos dopo 10 vittorie consecutive.

Pronti Via, e le squadre si alternano nei goal in porta, da' il via l' Oriago con Favaro e in sequenza Nardin e Lazzarin, risponde in successione l' Oderzo con 3 gol di Palladin e Marcuzzo , al minuto 5 l'Oderzo è in vantaggio per 4 a 3. La squadra di casa comincia colpendo ai fianchi l' Arcobaleno, e dal sesto al nono minuto l'Oderzo segna in ripetizione tre reti che esaltano la platea di casa portando il risultato di 7 a 4.

L' Arcobaleno soffre e il coach Leandri cerca di dare una svolta senza riuscire nell' intenzione e al 13° minuto gli Opitergini danno un secco 10 a 5 ai Lagunari, che con un gioco poco reattivo non danno risalto all' importanza della gara. L' Arcobaleno rincorre questo parziale di 5 punti fino al 27° min con il risultato di 15 a 10 con il contributo di Fabbrian, Nardin, Lazzarin e Pittarella, alla fine del 1° parziale il risultato si ferma sul 15 a 12 per l' Oderzo, con il contributo delle due reti di Coltro e Biancoletto per l' Oriago che accorciano il gap del risultato.

L'Oderzo pago di un buon primo tempo e con una squadra più efficente nelle idee e più efficace nella finalità torna a giocare il secondo tempo sicuro di raggiungere lo scopo di battere l' Oriago, ma mai dire gatto se non ce l’hai nel sacco, l' Oriago diventa agile, veloce, ma soprattutto imprevedibile, e comincia la rimonta con Biancoletto Fabrian Nardin e Zennaro e al minuto 7 del 2° tempo riaccendono la partita portando in parità il risultato (17 a 17).

Sugli Spalti il pubblico di casa cerca di dare una spinta alla squadra di casa, le due squadre da questo momento portano un equilibrio al buon gioco fino al 12° minuto con il risultato di 19 a 19 vedendo fino ad ora la UISP Arcobaleno costretta ad inseguire.

Ed ecco la svolta che l'Oderzo non si aspettava. I lagunari cominciano l' ultimo quarto d'ora a pressare l'Oderzo, e la situazione fin qui propizia per gli opitergini si capovolge comincia Fabrian Pittarella e Zennaro che portano al 15esimo il risultato sul 20 a 22 (+2) , che viene in 1 minuto equilibrato sul pareggio di 22 a 22 .

l'Oriago chiama il time out al 16° min e al rientro delle squadre in campo, si nota che l' Oderzo ha un pizzico di energia che sà sfruttare al meglio passando in vantaggio ma al 20° minuto le squadre sono nuovamente in parità con il punteggio di 23 a 23. Da questo momento l' Oriago da' un colpo di reni al gioco e sopravvanza l' Oderzo e al min 25 il risultato si porta sul 24 a 26 (+2) a favore dei Lagunari.

Gli ultimi minuti sono un continuo di alternanza di occasioni per entrambe le squadre, l' unico evento finalizzato in goal è su rigore a favore dell' Oderzo che porta il risultato finale sul 25 a 26.Una nota di merito a Biancoletto e a FabBian che si sono distinti nel gioco mettendo a segno 12 goal (6 per ognuno) dei 26 in rete.

La pallamano Oriago con questa vittoria mette le basi favorevoli per assicurarsi un futuro per il passaggio nella massima serie della pallamano italiana , la prossima squadra da battere sabato 25 Marzo alle 19.30 sul parquet di Padova al Palafarfalle è il Rovereto ultima con zero punti nella classifica generale .


Pallamano Oderzo – Uisp Arcobaleno 25-26 (p.t. 15 – 12 )


Pallamano Oderzo: Ongaro G, Giolo D (2) Marcuzzo A.(4) Mazzariol R.(2) Palladin M.(11) Hadimusic D.(2) Antonini E.,Odorico F. Marcuzzo M.(4) Milovanovic M. Parro G. Segat M. Vendrame F. El Kiret A.

Allenatore: Angelo Bufardeci


UISP Arcobaleno: Biancoletto G.(6) Carraro A. Cecili G. Coltro E.(1) Fabbian S.(6) Favaro A.(1) Ferrotti S. Lazzarin D.(2) Melato A. Nardin N.(2) Pittarella M. (3) Sarto M. Zennaro N.(3) Nardin G.(2)

Allenatore: Leandri Gianpoalo


Loriano ©

06/03/2017 L'Arcobaleno vince in casa dell' Opicina

filler image

L'Arcobaleno vince in casa dell' Opicina

Sabato si è svolta l' ultima gara di ritorno del girone B dell' Arcobaleno fuori dal territorio veneto contro l' Opicina .

Gara che si è svolta fin dal primo minuto con la supremazia dei ragazzi del coach Leandri con un convincente 3 a 0 con tre palle in rete di Sandri, l' Alabarda cerca di controbattere all' offensiva lagunare cercando di porre rimedio portandosi nel primo quarto di partita con il punteggio di 5 a 8.

L' Oriago cerca di mantenere il risultato su lla distanza , ma l' Alabarda è più cinvincente e alla fine del della prima mezzora di partita si porta sul risultato di 9 a 10.

Buona nella prima mezzora la partita di Sandri e Fabbian, che danno risalto al gioco.

Nella seconda frazione di gioco l' Oriago parte sottotono , e dal vantaggio del +1 passa al -1 permettendo di portare i Giuliani sul vantaggio di 14 a 13.

E' a questo punto che l' Oriago comincia a spingere sull' acceleratore pago di una inferiorita' numerica dell' Alabarda al minuto 45 e passa a condurre il gioco con il vantaggio parziale di 14 a 15.

l' Ultimo quarto d' ora dove la partita si fa' calda , con alcuni scambi fisici importanti , la partita conunque vede in vantaggio sempre la UISP Arcobaleno e al 60° il match si conclude con il risultato di 18 a 20 a favore degli ospiti lagunari.

Ora tutta l' attenzione dell' Oriago va alla partita contro l' Oderzo,squadra che con continuità ha definito il suo percorso nel girone con il secondo posto in classifica ad un punto di differenza dall' Oriago.

Il coach Leandri dovrà mettere in campo tutta la forza e l' intelligenza per portare a casa il risultato, per mntenere il primo posto in classifica.Prossimo appuntamento sabato 11 Marzo a Oderzo.


ALABARDA ON. FUNEBRI OPICINA – ARCOBALENO ORIAGO 18-20 (p.t. 9-11)


ALABARDA ONORANZE FUNEBRI OPICINA: Sala, Benvenuti, Gaggero 1, Rongione, Dandri 3, Perini, Marchionni 1, Ansaloni 1, Ciriello 2, Fritegotto 3, De Sanctis, Leone 3, Van Den Dungen 3, Sirotic 1. All. Laurini


ARCOBALENO ORIAGO: Carraro, Pomiato, De Giovanni, Sarto 7, Nardin G. 1, Ferrotti 1, Ringoletto, Coltro, Fabbian 4, Melato 2, Zennaro N. 2, Del Mastio, Pittarella 3, Nardin N., Cecili. All. Leandri


ARBITRI: Politano – Dalla Mora

Loriano ©

05/02/2017 La UISP Arcobaleno spegne il drago rosso del Taufers

Sabato nel parquet di Mirano si è disputata la partita del cuore per la UISP Arcobaleno contro il Taufers.

La partita si presentava come la gara più difficile della terza giornata di ritorno per la serie A2 Maschile del girone B di pallamano, dove in caso di vittoria dell' una e dell'altra squadra si sarebbero spostati gli equilibri della zona alta della classifica provvisoria di questo terzo turno.

I ragazzi di Leandri e Pesce si sono preparati in settimana studiando l'avversario e cercando di mettere a fuoco tutte le varie possibilità per mettere nel sacco la vittoria casalinga.

Nessun timore reverenziale per i Veneziani che iniziano la partita alla pari con gli AltoAtesini,come previsto la UISP Arcobaleno inizia per prima e va a rete con i Red Dragons costretti ad inseguire, all' ottavo minuto siamo sul punteggio di 3 a 2, il Taufers lascia scoperte le ali concentrando la sua attenzione nella difesa centrale, l' arcobaleno ne approfitta e va a rete proprio con gli estremi Nardin N, Lazzarin D. e Fabbian S.

Nella parentesi di qualche minuto i ragazzi del SudTirol sprecano alcune occasioni in attacco con la possibilità di recuperare sull Arcobaleno e all' 11°l'Arcobaleno Oriago conduce per 4 a 2, lo score evidenzia una partita giocata con molta attenzione da entrambe le squadre, al 13°min il Taufers chiede il 1° timeout per riorganizare il gioco, al rientro pero è subito la squadra Lagunar-Padovana che va a segno e al 18° lo score visualizza il punteggio di 6 a 3.

Si nota in questo frangente temporale che il Taufer mette in azione la prestanza fisica dei suoi atleti cercando di abbattere il muro in difesa degli avversari, ma la velocita di azione e sopratutto le manovre articolate dell' Arcobaleno Oriago danno ragione al puntegio che al 20°min e a favore dei lagunari per 8 a 4.

Il Taufers ha un sussulto d' orgoglio e cerca con alcune reti di portarsi a ridosso degli avversari, ma l' Oriago è bravo a non perdere il controllo della situazione portando il tabellone sul parziale di 10 a 8 al 30° minuto del primo tempo.

Il vantaggio al termine del primo tempo è rassicurante, e l’avvio della ripresa è anche migliore. Il Taufer sbaglia fin da subito e la squadra di casa non perdona, al 4° minuto della ripresa la UISP Arcobaleno conduce per 13 a 8, nota di merito a Fabian, Bincoletto, Lazzarin e Nardin N. che con il loro gioco veloce mettono in confusione la retrovia del Taufers e aumentano lo score di vantaggio portando il punteggio al 10°min di 15 a 8, Il tecnico del Taufers chiama il timeout per cercare di rimettere in passo la squadra.

Al rientro però l' Oriago scopre la sua carta vincente nel suo portiere, Carraro ferma con parate incredibili i continui attacchi del Taufers radicando il risultato al 20°min di 16 a 9.

Al 21esimo grave scorrettezza di Jonas Niederwieser ai danni di Bincoletto che gli costa prima il cartellino rosso e poi per una grave azione di stizza il cartellino blu con una squalifica di 3 giornate.

Il Taufers da questo momento non riesce più a tornare in partita e la UISP Arcobaleno ha gioco facile malgrado i miracoli di Planner portiere dei Red Dragons, la velocita, l'azione di gioco e sopprattutto il carattere dei giocatori portano il punteggio a fine partita con un punteggio di 21 a 12.

Nota particolare del match quasi tutti i rigori assegnati alle due squadre NON sono entrati in rete, bravi i portieri e meno bravi i rigoristi che non hanno saputo sfruttare l' occasione per incrementare ilpunteggio sul tabellone

A tutta la squadra i complimenti per il bel risultato conseguito, ma un plauso particolare ai tecnici Leandri e Pesce che sono riusciti a preparare questa partita con precisione e acume tattico per un gioco ad altissimi livelli contro il Taufers e con la consapevolezza di aver disputato una grande manifestazione.

Prossima giornata turno di riposo per l'Arcobaleno, servirà all'Oriago per preparare al meglio la partita contro il Gridiron che occupa la terza posizione nella classifica del Girone B.

UISP Arcobaleno Vs Taufers 21 - 12 (p.t. 10-8 )


Uisp Arcobaleno: Bincoletto Giacomo 3, Favaro Andrea 1,De Giovanni Fabio, Lazzarin Davide 3, Melato Alessandro, Nardin Nicola 2, Pittarella Marco, Carraro Andrea, Cecili Gianluca, Sarto Michele 2, Zennaro Nicolò 1, Nardin Nicola 3, Nardin Giovanni 1, Poltro Enrico 1, Fabian Simone 4.

Allenatore: Giampaolo Leandri


Loriano ©