Notizie Pallam. UISP Arcobaleno Anno 2021/2022

Sabato 23 Ottobre va in scena la seconda di campionato pe la A2 femminile a Mirano che vede contrapposte l’ Arcobaleno Oriago contro il Besenello, squadra con qualche anno di esperienza nella categoria A2 di pallamano femminile. Le Rivierasche si presentano a questo appuntamento cariche dopo la bella partita giocata la settimana scorsa contro la SSV Brixen in casa delle Alto Atesine, malgrado la partita persa con poche reti di differenza hanno saputo interpretare al meglio la gara, tenendo sempre alto il livello di gioco, e dando del filo da torcere al Bressanone.

L’ Oriago quest’ anno si presenta con una squadra che già in crescita alla fine della scorsa stagione, oggi si onora di avere fra le proprie file, atlete che provengono dal Musile che con la loro esperienza completano in maniera interessante la squadra dell’Arcobaleno.

Già dai primi minuti di gioco l’ ago della bilancia pende verso la squadra di casa, la De Pieri regista della squadra chiama con sicurezza in attacco soluzioni, che portano a rete la Paraschiv A. la Marsilio A.T e lei stessa e all’ ottavo minuto le rivierasche sono in vantaggio per 5 a 2 (+3), il Besenello cerca di reagire, ricompone il gioco e cerca soluzioni in attacco con la Groff, che con carattere e determinazione porta a rete alcune soluzioni in attacco, ma non c’è nulla che si contrappone al gioco delle rivierasche, che sempre ben coordinate dalla De Pieri prendono il largo e al nono minuto stampano a tabellone il 7 a 3. Il parziale +4 rimane per alcuni minuti rafforzato, con le conclusioni di Kana G. Pereschiv A. e Fogo L portando al minuto 18 lo score di 10 a 6. Il Besenello però non vuole cedere, e sfodera l’ agonismo e una buona serie di giocate con un concerto di giocatrici Mazzucchi , Molinari , Groff, Goller, le quali annullano il vantaggio delle Venete portando il risultato al 21° minuto sul 10 a 10.

Il Coach Pitteri urla e scalpita in panchina dando la sveglia al gruppo lagunare, le ragazze si ricompongono e grazie ancora al buon momento della De Pieri R. sicuramente aiutata dal Pivot Giacomel brava a crearle gli spazi, trova l’avvio per riportarsi avanti con ben 4 reti, la De Pieri insieme a Kana G. portano il risultato alla fine del primo tempo sul risultato di 15 a 12 per l’ Oriago.

Eccellente in questa frazione di avvio la partita dell’Oriago che con questa nuova formazione sembra avere tutte le carte in regola per avere delle buone chance di portarsi a casa il risultato.

Il secondo tempo si avvia con le buone conclusioni della De Pieri in sintonia con la Marsilio, Kana G e la sorella Kana D. le quali sfruttando alcuni contropiedi e delle belle rifiniture in attacco portano il risultato all’ ottavo minuto di 22 a 14 (+8).

Ma le Veneziane sono veramente in partita, la difesa argina anticipando più volte l’intento del Besenello, dando modo all’ attacco di confezionare a dovere le reti, che daranno modo di giocare con disinvoltura il proseguo della partita. Forse dettato da uno sconforto il Besenello non riesce a rientrare in partita, l’Arcobaleno Oriago prende il largo doppiando al 24° minuto le rivali con il risultato di 36 a 18 (+18), ma non è ancora finita perché il coach Pitteri riesce a coordinare le atlete in campo dando modo alla Veggo S. di dare il "La" alle compagne e portare avanti il risultato con l’ esito finale di 41 a 19 a favore delle Lagunari.

Eccezionale la performance della capitana Marsilio A.T. un po’ sottotono all’ avvio di partita, ma che alla lunga si è dimostrata essere il caposaldo della squadra con il top score di 9 reti, entusiasmante anche la prestazione della De Pieri R. che ha saputo coordinare le compagne dando seguito alle realizzazioni a rete insieme alla Kana G. che rispettivamente con 8 reti ciascuna seguono di poco la loro capitana. Una lode anche alle nuove atlete, che hanno dato sfoggio di buone qualità di gioco e buone prestazioni a livello fisico, coordinandosi insieme alle loro compagne con precisione e diligenza.

Ora occhi puntati a Sabato 30 Ottobre che contro il Brunico a Mirano vedrà le ragazze impegnate in una partita molto difficile, con l’ospite prima in classifica a punteggio pieno con 4 punti, la quale punta a rimanere in vetta alla classifica.

Arcobaleno Oriago – Besenello 41 – 19 (1°T 15 – 12)


Arcobaleno Oriago: Dogmo Kana G.(2), Fogo L (1), De Pieri R.(8), Cavaliere R., Marsilio A.T. (9), Bruseghin M(1), Danieli E., Bardin A., Lucca S., Paraschiv S. (1), Saccon A.(1), Paraschiv A.(4), Kana K.Grace(8), Carder L(3), Kana M.M. (1), Veggo S. (2), Pitteri M(All)

Besenello : Pissetta V., Goller E.(2), Pizzini A., Groff A.(10), Emanuelli C., Molinari V.(1), Compare C., Piccolroaz C., Mazzucchi A.(4), Girardelli G., Elbi N.(1), Bushi E., Coati N.(1), Pizzini A., Dalla Costa N.(All)


A2 Maschile. L’Oriago si piega al Malo

Per la sesta di campionato i ragazzi di Leandri sono stati ospiti del Malo, squadra che occupa la testa della classifica, per tutto il primo tempo i lagunari sono rimasti agganciati alla squadra di casa con il divario che oscillava dal +4 al +2 , alcune belle giocate dei fratelli Zennaro, accompagnate da alcune finalità a cura Lazzarin D e Favaro F. hanno chiuso il primo tempo con il punteggio di 13 a 10, gap che date le circostanze non sembrava incolmabile.

Alla riapertura dei giochi nel secondo tempo il Malo ha saputo organizzarsi meglio, dando miglior finalità in attacco e togliendo alcune possibilità ai lagunari di andare a conclusione. Alla fine il Malo si porta in avanti con un gap negli ultimi minuti di +8 (30 a 22), nulla cambia nella fase finale che con 2 reti di Favaro F. porta il risultato finale di 30 a 24 per il Malo .

Malo - Arcobaleno oriago 30- 24 (1°T 13-10)

Loriano - News ArcobalenOriago


3 Ottobre 2021 A2M : Alla Pallamano Oriago sfugge di mano la vincita contro il SanVito Marano

3 Ottobre 2021 A2M : Alla Pallamano Oriago sfugge di mano la vincita contro il SanVito Marano

La quarta di campionato (sabato 2 Ottobre) era iniziata per la Pallamano Oriago con tutti buoni presupposti di portare i primi punti in classifica, nei primi minuti di gioco con un super Zennaro N.(3 reti) e il contributo rispettivamente di Marsilio L(1) e Favaro F(1), portano il primo parziale di +5 al minuto 09 con lo score di 1 a 5 a favore dei Lagunari, nei minuti successivi 3 belle parate di Cecili G. di cui una su contropiede sbarra il passo ai San Vitesi, il bel gioco dei Rivieraschi prosegue, ma il San Vito cerca in tutti i modi di contrapporsi andando a segno con Cavedon con 3 rigori e un bel tiro dai 6 metri con un parziale +2 (5 a 7)sempre a favore dell’ Oriago, il San Vito chiama il Time out sperando di rompere il gioco dei Lagunari, ma al rientro la partita ha un senso unico dettato dall’ Oriago con un parziale al 28° minuto di +4 (8 a 12) con la collaborazione del Pivot Favaro F. e del duo Zennaro (Nicolo e Mattia), gli ultimi 2 minuti vede i Vicentini accorciare le distanze sempre con Cavedon con 2 reti (una su rigore), che porta il fischio della fine del primo tempo con il risultato di 10 a 12.

Il secondo tempo si apre con un SanVito più convinto e determinato a mettere in equilibrio la partita, e il portiere dell’ Oriago Cecili, viene chiamato ripetutamente a chiudere la porta agli avversari, ci pensano il duo Zennaro N. e Nardin N. a portare lo score sull’ 11 a 15 (+4) , l’Oriago chiama il TimeOut per cercare di disarmare e spezzare il gioco alla squadra di casa, ma al rientro, le contromisure suggerite dal coach Leandri non danno il riscontro sperato . L’ Oriago dopo alcuni minuti di gioco si lascia sorprendere in più riprese, dando l’ opportunità ai padroni di casa di imporre il proprio gioco, alcuni errori in attacco della squadra Lagunare sono la premessa di una mancata concentrazione, Cavedon riesce con tre reti consecutive e con il supporto di Leiblic ad insaccare la rete dell’ Oriago portando il risultato di perfetta parità al 46° minuto. A questo punto l’ Oriago sembra aver perso il controllo della situazione, prima commette alcuni errori in attacco poi il mancato coordinamento in fase difensiva, portano il SanVito ad un allungo al 28° minuto sullo score di 12 a 17 (+5). L’ultimo goal di Nardin Nicola stabilisce la fine della partita sul risultato di 22 a 18.

Un vero peccato che gli ultimi 15 minuti abbiano determinato il flop della squadra Lagunare, l’Oriago dopo aver giocato bene per quasi la totalità della partita, si è spento all’improvviso non riuscendo a reagire alle giocate offensive avversarie, i rivieraschi non sono riusciti a fermare un fortissimo Cavedon (SanVito) che si è rivelato con le sue 8 reti essere il top player della partita , seguito a ruota dal Zennaro Nicolo(Oriago) con 7 reti .

SanVito Marano - Arcobaleno Oriago : 22 - 18 (1°T 10 - 12)


San Vito Marano: Marchioro, Ochnio 1, Fabris 1, Balasso, Meneghello 1, Dal Maistro, G. Cavedon 8, Sartore, N. Dalla Riva, Marangon, Bonollo, L. Dalla Riva, Leiblich 5, Barbut, Farcas, De Mar- chi 6, Gaglio. All. Stedile

Arcobaleno Oriago: Belli, Cecili, Favaro 3, Brozzola, S. Bigon, R. Bigon, Giaco- mazzi 2,Lazzarin, Marsilio 2, Nardin3, Niero, Saccon, Passadore, Rosan, Ter- ren, N. Zennaro 7. All. Leandri

Arbitri: Mulas e Scanu


Loriano - News ArcobalenOriago


27 Settembre 2021 : A2M: L’Oriago rincorre la vittoria , ma il Riva Molteno vince negli ultimi minuti

27 Settembre 2021 : A2M: L’Oriago rincorre la vittoria , ma il Riva Molteno vince negli ultimi minuti

Sabato 25 Settembre la Pallamano Oriago cerca di aprire una breccia per portare a casa i primi punti del campionato, ma si trova a inseguire per 60 minuti il Riva Molteno che si impone a Mirano con fatica e difficoltà.

Era partita bene nei primi minuti di gioco la squadra Lagunare , che con tre iniziative andate a rete del Zennaro N. e due goal uno di Favaro e l’ altro di Celin M. portano il tabellone al settimo minuto di gioco sullo score di 5 a 4 per la squadra di casa.

Il Molteno bravo nel mantenere compatto il gruppo prende in mano la situazione e ribalta in pochi minuti lo stato delle cose portandosi in vantaggio all’ undicesimo minuto sul risultato di 5 a 6, comincia da qui la lunga rincorsa dell’ Arcobaleno Oriago che si trova a inseguire i Lecchesi fino allo scadere del primo tempo, malgrado il buon gioco espresso in campo sia da parte della difesa Rivierasca e uno stratosferico Zennaro N. in attacco con 6 reti all’ attivo , il coach Leandri deve cambiare strategia dopo la sostituzione del terzino sx (Celin Mattia) per infortunio che fino alla metà del primo tempo aveva espresso in campo buon gioco e velocita d’ azione, cercando di anticipare in difesa il gioco dell’ avversario, e dando più incisività alla formazione in attacco.

Il primo tempo si chiude con un recupero in extremis, con il minimo svantaggio dell’ Oriago e lo score a tabellone di 13 a 15 merito anche del Riva Molteno che non ha concesso mai nessuna chance ai lagunari giocando una buona pallamano andando a segno alle spalle del portiere Gianluca Cecili con un concerto di giocatori che hanno saputo dare equilibrio in tutte le parti del campo e con assoluta concretezza in attacco con pochissimi errori e precisione al tiro.

Il secondo tempo vede subito il Riva Molteno pronto all’ iniziativa malgrado i lagunari cerchino di arginare il passivo del primo tempo , e al 35° minuto il tabellone segna 15 a 18 per il Riva Molteno, a questo punto l’ Oriago si riorganizza e cerca di riportarsi sotto, l’ attacco va a segno violando la porta di Iliac prima con il duo Zennaro (Mattia e Nicolo), poi con due belle reti di Lazzarin Davide e come ultimo con le due iniziative siglate da Nardin Nicola portando il risultato sul 21 a 21 al 45° minuto.

L’ Oriago a questo punto sembra avere in mano la possibilità di portarsi avanti, ma il TMEOUT chiesto dal coach Dumnic rimette in equilibrio le squadre in campo, inizia così l’alternarsi di goal da una parte all’ altra del campo con un passivo dell’ Oriago di una rete fino al minuto 55 della partita. Un intervento discutibile di Lazzarin D. con l’ assegnazione di 2 min vede l’ arcobaleno Oriago giocare gli ultimi 5 minuti in difetto, i Lecchesi ne approfittano e portano a segno 3 reti in successione (25 a 30), la partita finisce con un ultimo goal su rigore siglato da Zennaro N. che porta il risultato finale di 26 a 30 e con la vincita meritata del Riva Molteno.

Buona comunque la prova di entrambe le squadre che hanno evidenziato buon gioco e con una pallamano giocata al massimo livello di fisicità, ora occhi puntati a Sabato 2 Ottobre alle 19:30 dove l’ Oriago è impegnato fuori casa contro il San Vito Marano al palasport di San Vito di Leguzzano, e deve cercare in tutti i modi di trovare la quadra per arginare la posizione in classifica, che la vede a 0 punti insieme al Secchia Rubiera e il Parma.

Arcobaleno Oriago - Salumificio Fratelli Riva Molteno : 26 - 30 (1°T 13 - 15)


Arcobaleno Oriago : Marsilio L.(1),Zennaro N.(10),Passadore A(1),Belli F,Terren M.,Zennaro M(3), Brozzola R.,Nardin N. Cecili G., Saccon L, Giacomazzi E.(3), Lazzarin D.(5), Favaro F.(3),Cecin M. (1), Niero G., Rosan F. All.: Leandri G.

Salumificio Fratelli riva Molteno:Zanoletti, Garroni 7, Redaelli 5, Galizia, Mella 4, Brambilla 3, Colombo, Bonanomi, Ilic, Tagni, Sangiorgio, Riva, Marzocchini 5, Dell’Orto 1, Campestrini 5. All. Branko Dumnic

Loriano - News ArcobalenOriago


20 settembre 2021 : La pallamano Oriago perde di misura contro il Metelli Cologne

20 settembre 2021 : La pallamano Oriago perde di misura contro il Metelli Cologne

Una bella partita si è svolta Sabato 18 settembre in quel di Mirano nella seconda di campionato della serie A2, in cui vedeva contrapposti la pallamano Oriago contro il Metelli Cologne, due squadre che si erano già incontrate qualche anno fa quando militavano entrambi nella massima serie del campionato Nazionale di serie A1.

Nonostante una partita giocata con il cuore e con uno sguardo puntato ad un riscatto rispetto la prima partita giocata contro l’ Arcom, la pallamano Oriago esce dalla palestra di Mirano con una sconfitta rimanendo ancora a zero punti in classifica.

Ma andiamo con ordine, al fischio d’ inizio i Rivieraschi si portano in vantaggio, il gioco già nei primi minuti è organizzato e veloce, sia l’ attacco che la difesa per entrambe le squadre risultano in equilibrio , all’ ottavo minuto cè il sorpasso del Metelli a spese dell’ Oriago con uno score di a 2 a 3 .

Il Metelli riesce a mantenere l’ allungo con un parziale di +2 (4 a 6) fino al 18° minuto, il coach dei Lagunari chiama il timeout per riassestare la squadra che si è vista perdere alcune chance durante questa prima parte di gioco, al rientro i lagunari si portano al pareggio al 20° minuto e con un parziale di +1 al 22° minuto sul risultato di 8 a 7, ancora un allungo del Metelli nei minuti a seguire porta sotto i lagunari, i quali riescono a equilibrare il punteggio dopo il cartellino dei 2 min. a Barucco (Cologne) con una rete messa a segno su rigore da Zennaro N. e un rigore parato da Cecili (al numero 8 Foglia) alla compagine Bresciana.

Le squadre vanno al riposo con un punteggio a tabellone di 10 a 10, ottima la performance del portiere Rivierasco che in più occasioni si è contrapposto in maniera efficace a numerosi tiri della squadra avversaria e a un Zennaro N. che in questa prima sequenza di gioco porta a rete ben 5 goal, insieme a Lazzarin 3 , Brozzola 1 e Favaro 1 .

Al rientro l’ Arcobaleno Oriago non sembra avere la lucidità necessaria di imporre il proprio gioco, alcuni errori in attacco dei Lagunari danno la possibilità al Cologne di allungare il parziale portandosi all’ ottavo del secondo tempo sul parziale di + 3 sull’ Oriago (12 a 15), il timeout chiamato da Leandri per ricompattare il sistema di gioco, danno ragione ai Rivieraschi che nell’ arco di alcuni minuti si riportano sotto con un parziale di -1 (15 a 16), al minuto 16°min è la panchina del Cologne a chiamare il Timeout questo permette ai Bresciani di ricominciare a impostare, ma i Veneti malgrado una serie di errori in attacco riescono in qualche modo ad arginare il gap con il pareggio di 19 a 19 su rigore a cura Zennaro N. al minuto 28 . Palla al centro il Cologne si porta in attacco e nuovamente il Cologne chiama il Timeout il tabellone segna 59min e 37sec, al rientro con tre passaggi i Bresciani si portano in vantaggio con il punteggio di 18 a 19, vano l’ultimo attacco dell’ Oriago che non riesce a insaccare perdendo l’ opportunità di pareggiare.

Purtroppo per la squadra di Giampaolo Leandri il Cologne non ha concesso nulla, e per l’ Oriago non rimane che inchinarsi sul 19 a 20 al termine di una gara coraggiosa giocata alla pari e con tanta voglia di vincere da entrambe le squadre , ai Lagunari rimane la consapevolezza di aver svolto una gara dignitosa, con una squadra ancora da affinare nell’ inserimento dei nuovi giocatori arrivati dal Cus Venezia.

Un plauso al portiere dell’ Oriago Gianluca Cecili che ha rappresentato in questa giornata il giocatore che ha fatto la differenza nel difendere i pali chiudendo in molte occasioni la possibilità al Cologne di portarsiavanti con una maggiore differenza reti, facendo in modo che la partita restasse sempre con un livello di attenzione e precisione sempre ai massimi.

Prossima giornata il 25 settembre vede l’ Arcobaleno Oriago giocare tra le mura di casa a Mirano alle 20:30 contro il salumificio Fratelli riva Molteno , squadra con una esperienza solida nella serie A, sarà un impegno molto forte per Leandri e i suoi giocatori per portare i primi punti nella classifica del girone A

Arcobaleno Oriago - Metelli Cologne : 19 - 20 (1°T 10 - 10)


Arcobaleno Oriago : Belli F.,Brozzola D., Brozzola R.(1), Cecili G., Favaro F.(3), Giacomazzi E., Lazzarin D.(3), Marsilio L.(2), Nardin N. Niero G., Rosan F. Saccon L.(1), Terren M. Zennaro N.(9), All.: Leandri G.

COLOGNE: Barcella 4, Manenti, Razio, Foglia 4, Erovic, Signorini, Barbariga 3, Mondini, Barucco 1, Ghilardi, Frassine, Perletti, Lancini 5, Mombelli 3. All. Hodzic


Loriano - News ArcobalenOriago


12 settembre 2021 : L’Arcobaleno Oriago ferma al palo all’ avvio di campionato A2

12 settembre 2021 : L’Arcobaleno Oriago ferma al palo all’ avvio di campionato A2

Si è tenuta la prima di campionato della serie A2 a Camisano Sabato 11 settembre tra l’ Arcom Camisano e l’ Arcobaleno Oriago, partenza al quanto difficile per la squadra lagunare che già dai primi minuti di gara si trova ad inseguire un avversario che impone il suo gioco in maniera assoluta e suprema, senza lasciare spazio e intervenendo con un gioco veloce e preciso che lascia i rivieraschi senza possibilità di riscatto.

Nei primi 9 minuti di gioco l’ Arcobaleno Oriago subisce 5 reti, si capisce da subito che il Camisano preme sull’ acceleratore per dare un verso alla partita, mentre Giacomazzi tenta di metterci una toppa con la prima rete per i Lagunari al 5° min (parziale di 2 a 1), Leandri chiama il Time Out per cercare alternative alla supremazia avversaria, ma non basta l’ aggiustamento perché al rientro è l’Arcom a imporre la superiorità, Bigon all’ 11° minuto infila la rete dell’ Arcom con il parziale di 6 a 1 per i padroni di casa.

Malgrado nei primi 15 minuti Cecili con un gran numero di parate riesca in qualche modo ad evitare una disastrosa impasse, una serie di contropiedi a causa di errori in attacco dell’ Oriago danno l’ opportunità al Camisano di portarsi sullo score di 10 a 2 (+8), divario che aumenterà ancor di più al 22° minuto quando il Camisano impone sul tabellone il punteggio di 14 a 4 (+10) .

L’ Oriago malgrado tenti in tutte le maniere di superare la difesa dell’Arcom non riesce ad imporsi adeguatamente chiudendo il primo tempo con il tabellone che segna 18 a 9. Le reti dei lagunari sono determinate oltre che da Giacomazzi e Bigon, dai fratelli Zennaro (Mattia e Nicolò) da Favaro F. e dal capitano Passadore A.

Il secondo tempo si apre subito con tre lunghezze di vantaggio per il Camisano (2 su rigore) , l’ Arcobaleno cerca il proprio gioco e tra il 4 °e l’ 8° minuto, rifila tre reti a cura Passadore (2) e Belli , ma i Vicentini sono troppo bravi e premono sull’ acceleratore della loro superiorità di gioco e allungano a tal punto che risulta oltremodo eccezionale il punteggio a fine partita, con il tabellone che segna 40 a 18.

Il coach Leandri sapeva di trovarsi davanti una squadra come l’ Arcom che aveva dalla sua, l’ esperienza di una serie A2 già collaudata da diversi anni, ma il gioco che si è visto dalla squadra lagunare non lascia spazio a dubbi di genere, serve ancora molto lavoro sugli schemi in attacco ed inoltre un buon lavoro di difesa perché la squadra Rivierasca ha subito molti goal dalla compagine avversaria.

Ora appuntamento a Sabato 18 Settembre alle 20:30 a Mirano che vedrà impegnato l’ Arcobaleno Oriago contro il Metelli Cologne , squadra Bresciana che ha dalla sua un gruppo compatto molto dotato in difesa, non sarà facile per i Rivieraschi, sicuramente sarà una bella partita perché entrambi le squadre con zero punti in classifica, sono alla ricerca del riscatto.

Arcom - Arcobaleno Oriago : 40 - 18 (1°T 18 - 9)


Arcom: Azzolin D.(5), Botmic L.(7), Cabrini G.(1), Cappellari D., Casarotto W.(4), Coccimiglio D., Fanin L.(1), Gligic M., Katic I.(5), Katic A.(8), Lollo A.(6), Piazzon L.(3), Rizzi A., Sicher A., Stefanelli D., Tonello S. All.: Gapeni G./Rajic D.


Arcobaleno Oriago : Belli F.(1), Bigon S.(4), Brozzola R., Cecili G., Favaro F.(2), Giacomazzi E.(2), Lazzarin D. Marsilio L.(1), Nardin N. Niero G. Passadore A.(3) Rosan F. Saccon L. Terren M. Zennaro N.(4), Zennaro M.(1) All.: Leandri G.


Loriano - News ArcobalenOriago


09 settembre 2021 : 11 Settembre Fuoco alle polveri al Girone A della serie A2 Maschile

09 settembre 2021 : 11 Settembre Fuoco alle polveri al Girone A della serie A2 Maschile

Inizia l'11 Settembre il campionato della Serie A2 maschile, che vede nel girone A la pallamano ArcobalenOriago giocare con tutte le carte in regola, dopo aver conquistato l'anno scorso il piazzamento alla serie Nazionale.

Atto iniziale di un percorso che si sviluppera in 26 giornate e che vedrà dal 25 al 29 maggio con le Fina6 assegnare alle prime due classificate il passaporto per la massima serie A1 del prossimo anno.

La squadra dell' Oriago si vede impegnata Sabato 11 contro l'Arcom nella palestra polifunzionale di Camisano alle 20:30, team che ha una forte componente di gioco veloce con una buona visione d'insieme e che si adatta velocemente alle squadre avversarie.

Il coach Leandri ha affinato in queste fasi preparatorie, un ottimo lavoro a livello fisico, per preparare la squadra contro il Camisano, squadra con esperienza di tutto rispetto che nel prcedente anno sportivo si è qualificato al quarto posto insieme a Crenna e Metelli Cologne.

A rinforzare le file dell' Arcobaleno Oriago sono arrivati, dopo il sodalizio con il Cus Venezia, 6 giocatori che daranno maggior vigore alla squadra Rivierasca. F. Belli, R. Missinato, E. Giacomazzi, F. Gkoutzos, M. Cellin, F. Rosan , i quali insieme ai pilastri consolidati i fratelli Zennaro , G. Cecili, S. Bigon, D. Lazzarin, R. Brozzola, A. Meneghetti, A. Passadore e N. Nardin, inizieranno con impegno e passione la prima di campionato a Camisano.

La società si prefigge di collocarsi in questo anno sportivo,tra le squadre più competitive del campionato dando seguito al progetto iniziato qualche anno fa.

Tutta la dirigenza dell' ArcobalenOriago augura una buona pallamano a tutto il team, con la certezza che la squadra sarà supportata come sempre da tutti i tifosi che hanno accompagnato la compagine Rivierasca in questi anni.

Loriano

News ArcobalenOriago


26 Agosto 2021 :ONLINE I CALENDARI DELLA SERIE A2 FEMMINILE: 36 SQUADRE AL VIA DEL CAMPIONATO 2021-22

26 Agosto 2021 :ONLINE I CALENDARI DELLA SERIE A2 FEMMINILE: 36 SQUADRE AL VIA DEL CAMPIONATO 2021-22

Apertura nel fine settimana del 16 ottobre e 36 squadre coinvolte in quattro gironi. A 50 giorni dal suo inizio, la Serie A2 femminile si presenta: sono online da oggi (giovedì), su www.figh.it, i calendari della seconda categoria femminile che metterà in palio due lasciapassare per il campionato 2022/23 di Serie A1.

Una regular season raccolta in sette mesi – ultima giornata prevista per il 16 aprile – assegnerà otto posti, due per ciascun raggruppamento, nella Final8 Promozione in programma dal 4 all’8 maggio. In un’unica sede, con la già collaudata formula dei due gironi e delle successive semifinali e finale, verranno sanciti i due salti di categoria. Saranno decisive le semifinali, mentre la gara conclusiva consegnerà la Coppa Italia di categoria.

In tutto sono rappresentate 12 regioni: Trentino Alto-Adige la più numerosa con sei squadre, tutte raggruppate nel Girone B. Sono inoltre sei le squadre isolane tra Sicilia e Sardegna. Si aggiungono poi compagini provenienti da Lombardia, Veneto, Friuli-Venezia-Giulia, Marche, Toscana, Lazio, Puglia, Campania e Abruzzo.

I calendari sono consultabili nella sezione dedicata su www.figh.it:

Girone A

Girone B

Girone C

Girone D

La composizione dei gironi di Serie A2 femminile:

Girone A: Ferrarin, Leno, Cassano Magnago, Olimpica Dossobuono, Leonessa Brescia, Lions Sassari, Selargius, Città del Redentore

Girone B: Brixen, Taufers, Algund, Schenna, Besenello, CUS Udine, Arcobaleno Oriago, Oderzo, Bruneck, Laugen

Girone C: Chiaravalle, Mugello, Cellini Padova, Mestrino, Tushe Prato, Ariosto Ferrara, Sportinsieme, Camerano, Grosseto, Marconi Jumpers

Girone D: Fondi, Conversano, Flavioni, Benevento, Halikada, Aretusa, Erice, Teramo


FIGH NEWS

02 Agosto 2021: ONLINE I CALENDARI DELLA SERIE A2 MASCHILE: DALL’11 SETTEMBRE IN BALLO 40 SQUADRE

02 Agosto 2021: ONLINE I CALENDARI DELLA SERIE A2 MASCHILE: DALL’11 SETTEMBRE IN BALLO 40 SQUADRE

In 40 al via e due soli posti tra le grandi. La Serie A2 maschile, che aprirà i battenti della stagione 2021/22 a partire dal prossimo 11 settembre, svela l’evolversi del suo campionato: sono online i calendari che detteranno il ritmo dei tre gironi da cui verranno fuori le qualificate alla Final6 di maggio per le due promozioni in A1.

In concomitanza con la massima serie di uomini e donne partiranno, come detto l’11 settembre, i Gironi A e B che coinvolgono 14 squadre ciascuno. Una settimana dopo, il 16 settembre, partenza anche per il Girone C che invece chiama in causa un totale di 12 formazioni.

Sono tre le retrocesse provenienti dalla Serie A1: sono San Giorgio Molteno, Cingoli e Banca Popolare Fondi, peraltro posizionate dalla geografia una in ogni raggruppamento. In tutto sono dieci le regioni rappresentate: la Sicilia e l'Emilia-Romagna esprimono sette formazioni, seguite dal Veneto (6); toccate anche Lombardia, Trentino-Alto Adige, Toscana, Marche, Abruzzo, Lazio e Campania. Nel Girone B anche i ragazzi del progetto federale «Campus Italia»: la collegiale U17 che si allenerà nel Centro Tecnico Federale - «La Casa della Pallamano» di Chieti e avrà l'opportunità di misurarsi con la seconda serie nazionale, pur senza concorrere per la promozione.

Final6, dove accedono le prime due di ogni gruppo, in programma dal 25 al 29 maggio con la confermata formula dei due gironi da tre squadre, le semifinali – decisive per assegnare i due salti di categoria – e la finale che mette in palio la Coppa Italia di A2. Retrocedono in Serie B, invece, le ultime tre dei gironi A\B e le ultime due del Girone C al termine della regular season.

I calendari sono consultabili nella sezione dedicata su www.figh.it:

Le squadre al via della Serie A1 femminile per la stagione 2021/22:

Brixen Sudtirol, Casalgrande, Cassa Rurale Pontinia, Jomi Salerno, Cassano Magnago, Leno, Mestrino, Guerriere Malo, Ariosto Ferrara, AC Life Style Erice, Mezzocorona, Cellini Padova

Girone A

Girone B

Girone C

La composizione dei gironi di Serie A2 maschile:

Girone A: Molteno, Cassano Magnago, San Vito Marano, Malo, Palazzolo, Cologne, Torri, Emmeti Group, Oriago, Vigasio, Ferrara United, Secchia Rubiera, Parma, Mezzocorona

Girone B: Casalgrande, Bologna, Pallamano ’85 San Lazzaro, Romagna, Prato, Ambra, Chiaravalle, Camerano, Cingoli, Follonica, Lions Teramo, Ogan Pescara, Verdeazzurro, Campus Italia

Girone C: Fondi, Benevento, Atellana, Noci, Lanzara, CUS Palermo, Il Giovinetto, Mascalucia, Aetna Mascalucia, Haenna, Crazy Reusia, Girgenti

FIGH NEWS


31 Luglio 2021 SERIE A2 FEMMINILE AI NASTRI DI PARTENZA PER LA STASGIONE 2021/22

31 Luglio 2021 SERIE A2 FEMMINILE AI NASTRI DI PARTENZA PER LA STASGIONE 2021/22

Lente d’ingrandimento puntata sull’A2 femminile, dove le 33 compagini ai nastri di partenza sono suddivise in quattro gironi: tutti da otto formazioni, ad eccezione del Girone B da nove. Sono inoltre allo studio della Federazione soluzioni che, nello specifico per il Girone A, consentano alle formazioni, sia continentali che sarde, l’ottimizzazione delle attività organizzative per le rispettive trasferte.

Quanto alla formula del campionato, ad una regular season suddivisa in raggruppamenti segue la ormai tradizionale Final8 per la promozione – con due posti in palio – e l’assegnazione della Coppa Italia di categoria. Si gioca in sede unica dal 4 all’8 maggio, accedono le prime due di ogni gruppo della prima fase.

La composizione dei gironi:

Girone A: Ferrarin, Marconi Jumpers, Cassano Magnago, Olimpica Dossobuono, Leonessa Brescia, Lions Sassari, Selargius, Città del Redentore

Girone B: Brixen, Taufers, Algund, Schenna, Besenello, CUS Udine, Arcobaleno Oriago, Oderzo, Bruneck

Girone C: Chiaravalle, Mugello, Cellini Padova, Mestrino, Tushe Prato, Ariosto Ferrara, Camerano, Grosseto

Girone D: Fondi, Conversano, Flavioni, Salerno, Halikada, Aretusa, Erice, Teramo

Sono in tutto 16, suddivise in quattro gironi, le squadre al via della Youth League U20 femminile. Formula analoga rispetto a quella della passata stagione: preliminary round dal 25 al 27 febbraio, per dare poi vita ad un main round per le prime due di ogni gruppo e ad un qualification round per i restanti team (29 aprile – 1° maggio). Saranno poi sei – tre per girone – i lasciapassare verso la fase finale per chi proviene dal main round, con due ulteriori posti conservati per quante invece passeranno per il qualification round. Per il tricolore squadre in campo dal 2 al 5 giugno.

La panoramica delle squadre iscritte conferma la volontà, da parte di più società, di volere dare vita ad una filiera femminile a livello giovanile: sono ben sette i club iscritti all’A1 e con una squadre in Youth League, statistica che cresce a 11 (su 12) se si prendono in considerazione anche le partecipazioni all’A2.

La composizione dei gironi:

Girone A: Mezzocorona, UISP Arcobaleno, Cassano Magnago, Olimpica Dossobuono

Girone B: Brixen, Mori, Guerriere Malo, Bruneck

Girone C: Casalgrande, Tavarnelle, Tushe Prato, Lions Sassari

Girone A: Mezzocorona, UISP Arcobaleno, Cassano Magnago, Olimpica Dossobuono

FIGH NEWS


10 Luglio 2021 CONSIGLIO FEDERALE: DEFINITI GLI ORGANICI DEI CAMPIONATI DI SERIE A1 E SERIE A2 MASCHILE

10 Luglio 2021 CONSIGLIO FEDERALE: DEFINITI GLI ORGANICI DEI CAMPIONATI DI SERIE A1 E SERIE A2 MASCHILEX

13/06/2021 L’Arcobaleno Oriago vince la FINALE Area Veneto Friuli V.G e si aggiudica il passaggio diretto alla SERIE A2

Il Consiglio Federale della FIGH si è riunito oggi a Misano Adriatico, in occasione della giornata conclusiva del 17° Festival della Pallamano. Tra le varie tematiche prese in esame, centrale quella che ha riguardato gli organici dei campionati di Serie A1 maschile, Serie A1 femminile e Serie A2 maschile per la stagione 2021/22.

La massima serie maschile, il cui inizio è fissato per il prossimo 11 settembre, prenderà il via con 13 squadre iscritte. Conversano difenderà lo Scudetto in un massimo campionato caratterizzato dal ritorno dei play-off e dalla novità dei play-out per stabilire l'unica retrocessione prevista. Rispetto alla passata stagione registrata la rinuncia della Ego Siena. Due neo-promosse al via: Secchia Rubiera e Carpi.

Le squadre al via della Serie A1 maschile per la stagione 2021/22:

Bolzano, Trieste, Brixen, Conversano, Cassano Magnago, Pressano, Junior Fasano, Eppan, Albatro, Secchia Rubiera, Raimond Sassari, Merano, Carpi

In Serie A1 femminile saranno invece 12 le compagini ai nastri di partenza, anche in questo caso a partire dal prossimo sabato 11 settembre. Alle dieci squadre iscritte, si aggiungono Mezzocorona e Cellini Padova per le quali il Consiglio Federale ha accolto le rispettive richieste di reintegro. Hanno rinunciato all’iscrizione l’Oderzo e la neo-promossa Bruneck, mentre Casalgrande, anche lei promossa all’esito delle Finals di Chieti, ci sarà. A difendere il tricolore sarà la Jomi Salerno.

Le squadre al via della Serie A1 femminile per la stagione 2021/22:

Brixen Sudtirol, Casalgrande, Cassa Rurale Pontinia, Jomi Salerno, Cassano Magnago, Leno, Mestrino, Guerriere Malo, Ariosto Ferrara, AC Life Style Erice, Mezzocorona, Cellini Padova

Saranno in tutto 40, suddivise in tre gironi, le squadre al via della Serie A2 maschile del prossimo anno. Stessa data per l’inizio dei giochi: si parte l’11 settembre con i gruppi A e B che includono 14 formazioni e il gruppo C con 12 organici. Confermata la formula della Final6 per la promozione in A1. Due richieste di reintegro accolte e che hanno riguardato Mezzocorona nel Girone A, Girgenti nel Girone C. A completare il Girone B sarà la colleggiale federale del “Campus Italia”, in campo senza però diritto a competere per il salto di categoria.

La composizione dei gironi di Serie A2 maschile per la stagione 2021/22:

Girone A: Molteno, Cassano Magnago, San Vito Marano, Malo, Palazzolo, Cologne, Torri, Emmeti Group, Oriago, Vigasio, Ferrara United, Secchia Rubiera, Parma, Mezzocorona

Girone B: Casalgrande, Bologna, Pallamano ’85 San Lazzaro, Romagna, Prato, Ambra, Chiaravalle, Camerano, Cingoli, Follonica, Lions Teramo, Ogan Pescara, Verdeazzurro, Campus Italia

Girone C: Fondi, Benevento, Atellana, Noci, Lanzara, CUS Palermo, Il Giovinetto, Mascalucia, Aetna Mascalucia, Haenna, Crazy Reusia, Girgenti

Il regolamento vuole che in caso di parità, devono giocarsi due tempi da 5 min l’ uno per poter decretare la vincente della partita.

Il resoconto delle ulteriori decisioni assunte dal Consiglio Federale saranno argomento di un prossimo comunicato diffuso sempre sul sito federale www.figh.it.

FIGH NEWS


13/06/2021 L’Arcobaleno Oriago vince la FINALE Area Veneto Friuli V.G

13/06/2021 L’Arcobaleno Oriago vince la FINALE Area Veneto Friuli V.G e si aggiudica il passaggio diretto alla SERIE A2

13 Giugno Torre di Quartesolo ore 16:00 sta per iniziare la finale tra Arcobaleno Oriago e Trieste, due squadre che si sono già incontrate durante il campionato nel girone B, ma dopo le semifinali contro il Cus Venezia e il Dossobuono perdenti rispettivamente contro l’ Arcobaleno Oriago e il Trieste, si sono viste di fronte in questa domenica pomeriggio con gli animi e le motivazioni di due schieramenti pronti a tutto pur di vincere e ad aggiudicarsi la fase finale del campionato.

Fischio d’ inizio della coppia arbitrale Pasqualin/Surace e l’’Oriago va subito in rete con Favaro F., il Trieste non si lascia sorprendere e nel giro di due minuti insacca un 1 , 2 portandosi avanti (2 a 1) con Sandrin e Mazzariol, e da questo momento che i Miresi dell’ Oriago cominciano a rincorrere il Trieste sempre con una rete di svantaggio, da prima Lazzarin dell’ Arcobaleno va a rete (2 a 2) subito la risposta di Sandrin(Trieste) e poi un bel goal di Zennaro N. viene azzerrato dalla controparte da Sandrin su rigore che porta il risultato sul 4 a 3 al 6° minuto di gioco.

Al 7° minuto il gioco comincia a farsi pesante su entrambi i versanti sia il Trieste come pure l’ Arcobaleno prendono due cartellini (2 min), ma non fermano l’ Oriago che guadagna prima e il pareggio poi a cura Zennaro M su rigore (5 a 5). Due belle parate del portiere Gianluca Cecili ma due grossi della difesa permettono al Trieste un leggero allungo, portando all’ 11° minuto lo score sullo 5 a 7.

Subito Zennaro N. marcato a uomo riesce a districarsi con velocità e metodo e con una finta riesce a eludere la difesa del Trieste dando la possibilità a Favaro F. di andare a rete (6 a 7). L’ Arcobaleno chiama il TimeOut al 14° minuto per riorganizzare il gioco ma al rientro è il Trieste che dopo un brutto fallo su Zennaro N.(in panchina per 10 min e per fortuna nulla di grave) suona la carica portando il risultato al al 16° min sul 6 a 9 per i Friulani .

Due rigori parati al 17° e al 22° min da Cecili (Oriago) evita un ulteriore allungo del Trieste tenendo il gap sempre sul -3. Nell’ ultima parte di gioco un veloce Lazzarin D. sorprende per ben 3 volte l’estremo difensore portando il risultato al 27° min sullo score di 12 a 14, Meneghetti sempre in partita accompagnato dal grande Zennaro N. portano il risultato alla fine del primo tempo sullo score di 14 a 15 (-1) per il Trieste. In questa prima fase di gioco l’ Arcobaleno Oriago riesce a rimanere in partita sempre e con determinazione, andando a rete con tutti i componenti dell’ attacco.

Il secondo tempo inizia e si percepisce una forte tensione in campo, il Trieste riesce ad avere la meglio sui Veneti fino al 9° min del secondo tempo, quando si vede raggiungere prima e sorpassare poi con due reti, messe a segno dal Zennaro M. che con fermezza insacca portando il risultato sul 19 a 18. Il Trieste per la prima volta si trova a rincorrere, malgrado la panchina si faccia sentire non riesce a tenere il gioco dei Lagunari i quali con il duo Zennaro e Favaro F. portano al 25° min il risultato di 24 a 22. Il Trieste non si tira indietro e al 28° minuto si porta al pareggio 25 a 25.

Con un gioco che vede uno scambio fra le ali da sx a dx e il loro riposizionamento con la regia del capitano Zennaro N. l’ Oriago va in vantaggio portandosi al 29° min. sullo score di 26 a 25, palla al centro il Trieste in attacco sbaglia mancano 30 secondi alla fine, palla all’ Oriago che con un gioco lento va in attacco, cercando di mantenere palla va al tiro, ma il portiere del Trieste para, il quale lancia l’ attacco ma a 20 sec il Trieste chiama il Timeout per riorganizzarsi, al rientro i Friulani tentano di mandare a rete l’ ala sx ma viene intercettato dal portiere dell’ Oriago il quale sposta la palla dalla traiettoria dando però l’ opportunità a Sandrin del Trieste che con un tuffo in area manda la palla in rete riportando la partita in parità sul risultato di 26 a 26.

Il regolamento vuole che in caso di parità, devono giocarsi due tempi da 5 min l’ uno per poter decretare la vincente della partita.

Primo tempo supplementare inizia il Trieste che si porta in vantaggio , su rigore pareggia l’ Arcobaleno con Zennaro M. (27 a 27), il Trieste vuole vincere e incoraggia il gioco e si porta nuovamente in vantaggio, ma viene annullato da un goal su rigore da Bigon S. (28 a 28), ancora il Trieste va in vantaggio al 3° min , ma un errore in attacco di Sandrin (Trieste) permette ai Veneti con Zennaro N. con un bel tiro dalla distanza di riportarsi in parità con lo sore a tabellone di 29 a 29 . Fine primo tempo supplementare.

Secondo tempo supplementare inizia l’ Arcobaleno Oriago il quale in attacco con Zennaro M, va a segnare 30 a 29 nel 1° min di gioco, Nicolò Zennaro marca a uomo Hrovatin e il Trieste non trova soddisfazione in attacco perdendo palla , riparte l’ Oriago con tutta calma con la sempre puntuale regia di Zennaro N. che dopo una serie di passaggi cerca di mandare a rete Lazzarin D, che non riesce a finalizzare , contrattacca il Trieste ma la forte difesa dell’ Oriago riesce a contrastare le ultime fasi d’ attacco dei friulani, ma soprattutto sara il grande e impareggiabile portiere Cecili Gianluca che chiude la possibilità a Mazzarol di andare a rete . Riparte l’ Arcobaleno e dopo una serie di spostamenti della palla sulla fascia, la palla arriva nelle mani del capitano dell’ Oriago Nicolò Zennaro che va a rete siglando il risultato sul 31 a 29 , dando così la certezza meritata al fischio finale del passaggio dell’ Arcobaleno Oriago nella prestigiosa serie A2 della FIGH Nazionale.

Le parole del capitano Zennaro in una breve intervista danno l’ importanza del lavoro svolto in questo anno sportivo, in un anno per niente facile da gestire tra le insidie del covid e il pellegrinare dei duri allenamenti, ma malgrado tutto la caparbietà la dedizione a questo sport e la motivazione di ogni singolo giocatore, coaudiuvati dal coach Leandri G e Zennaro P. e dall’ organizzazione dirigenziale hanno portato la squadra nel prossimo anno sportivo a competere nella Serie A2.

Un Grazie di cuore da tutti i tifosi e i supporter di questa meravigliosa squadra che ha saputo dimostrare ancora una volta di saper affrontare con capacità e intelligenza le varie insidie di quest’ anno sportivo.

Viva la Pallamano e la UISP Arcobaleno Oriago.

Loriano

Arcobaleno Oriago - Trieste 31-29 (1°T 14 –15)


Loriano

ARCOBALENORIAGO MIRANESE A.P.D.



Dettaglio Contatti

Telephone:
Email: uisparcobalenoriago@libero.it
Website: www.asduisparcobaleno.it

Oriago di Mira
Venezia,
Italia,